Processi tributari: verso la sentenza telematica

di Teresa Barone

scritto il

Il primo report sui processi tributari telematici reso noto dal MEF e le anticipazioni sulle prossime semplificazioni.

Entrato a pieno regime su tutto il territorio nazionale dal 15 luglio 2017, il Processo Tributario Telematico sta progressivamente diventando una consuetudine a livello regionale e ammonta a uno su quattro la media degli atti presentati in modalità digitale.

A fare il punto è il MEF attraverso la pubblicazione del “Rapporto sui depositi telematici degli atti e documenti nel contenzioso tributario” che contiene i dati relativi all’ultimo triennio.

Il report sottolinea come il PTT sia in grado di garantire una progressiva semplificazione dei processi e una maggiore trasparenza, a beneficio di cittadini e imprese: sono 17.300 gli utenti privati – cittadini e professionisti – registrati alla piattaforma, ai quali si uniscono 7.000 dipendenti di enti impositori e territoriali.

Grazie all’introduzione del PTT è possibile registrarsi attraverso il portale dedicato e accedere al sistema informativo della Giustizia Tributaria (SIGIT – PTT), depositando gli atti e i documenti processuali già notificati alla controparte.

È sempre il Dipartimento delle Finanze a sottolineare come, entro il primo trimestre del 2019, potrebbe diventare operativa anche la sentenza telematica, un altro passo in avanti già allo studio del MEF e del Consiglio di presidenza della giustizia tributaria.