Processo tributario telematico in tutta Italia

di Noemi Ricci

scritto il

Estensione del processo tributario telematico (PTT) a tutto il territorio nazionale, incluse Marche, Val D’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano.

Da sabato 15 luglio il processo tributario telematico (PTT) previsto dal Dl 98/2011 viene esteso a tutto il territorio nazionale, includendo nelle nuove procedure informatiche del contenzioso anche le Commissioni tributarie presenti nelle Regioni Marche, Val D’Aosta e Province autonome di Trento e Bolzano. Si tratta dell’ultimo passaggio in calendario con il quale il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stabilito la diffusione del PTT nelle varie Regioni italiane.

=> Processo tributario telematico, linee guida MEF

Ora, in tutta Italia sarà possibile accedere al sistema informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T. – PTT) per il deposito telematico degli atti e documenti processuali già notificati alla controparte attraverso il portale dedicato Giustiziatributaria.gov.it.

Il portale consente a giudici tributari, contribuenti, professionisti ed enti impositori previamente registrati di consultare online, ovunque si trovino, il fascicolo processuale contenente tutti gli atti e documenti del contenzioso a cui sono interessati.

=> Processo tributario telematico, la Guida 2017 

L’obiettivo della digitalizzazione delle fasi della notifica e del deposito dei ricorsi e dei documenti è di semplificare il rapporto Fisco/cittadino rendendo gli adempimenti processuali più trasparenti e riducendo la durata del contenzioso.

.