Riforma PA: nuovo codice dell’amministrazione digitale

di Teresa Barone

scritto il

Approvato dal CdM il nuovo CAD: le novità del codice dell?amministrazione digitale.

Sono tre i decreti attuativi della Riforma della Pubblica Amministrazione approvati dal Consiglio dei Ministri: il taglio delle partecipate, il processo contabile e il nuovo codice dell’amministrazione digitale.

=> Spid: come funziona l’identità digitale

Per quanto riguarda, invece, la riforma della dirigenza pubblica se ne parlerà il 25 agosto dopo la pausa estiva.

Per quanto riguarda il nuovo codice, il Governo ha approvato alcune novità rispetto a quanto annunciato inizialmente: viene istituita la figura del commissario all’Agenda Digitale, carica di durata triennale che avrà la funzione di monitorare i progetti portati avanti dall’Agenda e di risolvere eventuali inadempienze delle PA.

Il CAD, inoltre, stabilisce regole precise per il nuovo domicilio digitale (SPID) come diritto dei cittadini per gestire le comunicazioni con la PA, facendo tuttavia slittare dal 12 agosto al 12 dicembre il passaggio definitivo dal cartaceo al digitale per la gestione informatizzata dei documenti da parte degli enti pubblici.

=> Debutta l’Identità Digitale

E ancora, il nuovo codice introduce la possibilità di effettuare micropagamenti via SMS, consentiti fino a 50 euro per pagare le bollette o il costo di certificati e multe.

I Video di PMI