SPID: prime identità digitali in autunno

di Teresa Barone

scritto il

Attivate entro l?autunno le prime identità digitali al termine della sperimentazione dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Saranno 3milioni le identità digitali rilasciate entro la fine dell?anno attraverso il lancio dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), che ha già ottenuto il si del Garante della Privacy.

=> SPID: come funziona l?identità digitale

Entro l?autunno, tuttavia, una “fetta? di cittadini e imprese potrà ottenere l?identità individuale attraverso i primi Identity Provider accreditati, sulla base delle regole tecniche stilate dall?AgId. Ad annunciarlo è il Direttore Generale Antonio Samaritani:

«I cittadini potranno accedere ai servizi digitali della PA in maniera sicura e garantita grazie a delle credenziali che verranno rilasciate dagli identity provider per pagare il bollo auto dal portale della propria Regione, per cambiare il medico della mutua dal portale della propria ASL o per verificare la propria situazione contributiva.»

Samaritani ha sottolineato finalità e obiettivi alla base dell?introduzione dello SPID, definito come una importante opportunità per migliorare l?accesso e l?utilizzo dei servizi digitali della PA, rendendo più moderni i rapporti tra questa, i cittadini e le imprese e, allo stesso tempo, incentivando i pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione.

«L?obiettivo di questo percorso che prevede un vero e proprio piano di ammodernamento, semplificazione e razionalizzazione dei servizi digitali è Italia Login, non soltanto una piattaforma per l?accesso unico ai servizi della PA, ma il progetto che permetterà alla pubblica amministrazione di mettere a sistema i passi avanti che stiamo compiendo.»

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale