CUD 2014: la guida dell?Inps

di Teresa Barone

scritto il

Tutto quello che c?è da sapere per ottenere il CUD 2014 in modalità telematica o cartacea.

Anche per il 2014 è obbligatorio il rilascio del CUD in modalità telematica da parte dell?Inps, secondo quanto previsto dalla legge del 24 dicembre 2012 n.228.

Per agevolare i contribuenti l?Istituto ha diffuso una circolare informando su tutte le modalità alternative per ottenere, anche in formato cartaceo, il documento relativo ai redditi percepiti nell?anno precedente.

=> Leggi le polemiche sull?invio del CUD online

È possibile visualizzare e stampare il CUD accedendo al portale ufficiale dell?Inps attraverso il percorso: “Servizi al cittadino?- inserimento codice identificativo PIN – “Fascicolo previdenziale per il cittadino? – Modelli. Il PIN può essere richiesto online (sezione Servizi/PIN online), contattando il Contact Center (numero 803164 gratuito da rete fissa o 06164164 da cellulare a pagamento), presso le Agenzie territoriali dell?Inps o richiedendo l?invio attraverso posta elettronica certificata CEC-PAC.

Per quanto riguarda le modalità alternative per ottenere il CUD in formato cartaceo, l?Inps segnala la possibilità di richiedere il documento presso qualsiasi sede Inps anche diversa da quella di residenza, oppure utilizzando le postazioni Informatiche self service istituite in tutte le strutture territoriali (previo inserimento del PIN).

Tutti i cittadini, inoltre, possono richiedere l?attribuzione di una casella di posta certificata sul sito postacertificata.gov.it, indirizzo da utilizzare per ottenere il CUD scrivendo all?indirizzo: [email protected]

L?Inps informa, illustra, inoltre, la possibilità di ottenere il CUD avvalendosi «di un Ente di Patronato, di un CAF, di un professionista compreso tra quelli abilitati all?assistenza fiscale o alla presentazione delle dichiarazioni reddituali in via telematica, in possesso di PIN e di certificato Entratel personale in corso di validità.»

Anche i Comuni e le altre Pubbliche Amministrazioni che hanno siglato un protocollo con l?Istituto, attivando in questo modo punti cliente di servizio, possono rilasciare il CUD ai richiedenti ottenendo specifiche deleghe da parte dei cittadini.

Il CUD può essere rilasciato, inoltre, dagli Uffici Postali appartenenti alla rete “Sportello Amico? e versando 2,70 euro più IVA.

Per quanto riguarda gli utenti ultra ottantacinquenni titolari di indennità di accompagnamento, è previsto uno sportello mobile attivato dall?Inps presso tutte le strutture territoriali (i cittadini over 85 titolari di indennità di accompagnamento possono richiedere il CUD anche telefonicamente rivolgendosi all?operatore dello sportello mobile della propria sede Inps).

I pensionati residenti all?estero hanno la possibilità di richiedere l?invio a domicilio del CUD telefonando ai numeri 06.59054403 ? 06.59053661 ? 06.59055702. In ogni caso, l?Istituto garantisce l?invio del modello cartaceo a tutti coloro che inoltreranno una specifica richiesta al numero verde 800.43.43.20, oppure rivolgendosi al Contact Center 803.164, come illustrato nel comunicato dell?ente previdenziale:

«L?Istituto provvederà, attraverso la propria articolazione territoriale ed il contact center multicanale, all?invio del CUD al domicilio del relativo titolare, su espressa richiesta dell?interessato, nei casi di dichiarata impossibilità di accedere alla certificazione, direttamente o delegando altro soggetto, mediante i servizi sopra elencati.»

In caso di richiesta del CUD inoltrata da una persona diversa dal titolare, è necessario presentare un documento identificativo, la fotocopia del documento di riconoscimento dell?interessato e la delega.

Se a presentare la richiesta sono gli eredi del soggetto titolare deceduto occorre esibire una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà oltre alla fotocopia del documento di riconoscimento.

I Video di PMI