Agenda digitale, pronti 3 miliardi di euro

di Teresa Barone

scritto il

Corrado Passera annuncia lo stanziamento di 3 miliardi di euro per l?attuazione dell?Agenda digitale: digital divide colmato entro il 2013, smart cities, open data e lancio della nuova Agenzia per l?Italia digitale.

Il Ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera fa chiarezza sui programmi del Governo Monti in materia di Agenda digitale, riduzione del digital divide, sviluppo della banda larga, dalle smart cities, cloud computing e open data: un vasto programma di investimenti che prevede lo stanziamento di nuove risorse a partire dai 3 miliardi di euro che dovrebbero essere erogati a breve.

Nel corso di un?intervista rilasciata a Radio 24, il Ministro Passera annuncia l?ambizioso programma del Governo mirato, in primo luogo, a coprire le aree interessate dal digital divide entro la fine del 2013, primo passo di quella che si prospetta come un?Agenda digitale caratterizzata da numerosi punti chiave volti a semplificare la vita dei cittadini e delle imprese.

«Abbiamo trovato fondi per tutte le Regioni del Sud e stiamo lavorando per parte delle Regioni del Nord che rimangono e adesso insieme anche al mondo del privato e al mondo delle Regioni, stiamo programmando per la parte delle regioni del nord che rimangono. È anche stata lanciata, e abbiamo già mandato il file in Europa, un’accelerazione della banda larga

Appartiene all?Agenda digitale anche la creazione dell?Agenzia per l?Italia digitale, un nuovo ente la cui istituzione è stata approvata dalle commissioni Attività produttive e Finanze della Camera: si tratta di un organismo che accorperà le mansioni finora svolte da DigitPA e dall’Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione, unitamente a quelle in mano al Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l’innovazione tecnologica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale