Farmaci contraffatti online, conferenza al Senato

di Lorenzo Gennari

scritto il

Giovedì 18 novembre, alle 15, presso la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, la Commissione Igiene e Sanità del Senato presenterà le conclusioni dell'indagine conoscitiva sul fenomeno della contraffazione e dell'e-commerce farmaceutico

Il presidente della Commissione Igiene e Sanità del Senato, Antonio Tomassini (Pdl), il vicepresidente Daniele Bosone (Pd) e il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri presenteranno giovedì 18 novembre alle ore 15, presso la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, i risultati dell’indagine conoscitiva sul fenomeno del mercato dei farmaci contraffatti online.

Nonostante la rete di distribuzione farmaceutica italiana sia ritenuta tra le più sicure a livello internazionale, grazie ad un sistema di tracciamento che permette di seguire i farmaci in tutto il loro percorso, anche il nostro Paese deve fare i conti oggi con le farmacie illegali presenti su Internet, che rappresentano uno dei principali canali di distribuzione dei farmaci contraffatti.

Secondo il servizio di verifica statunitense Legiscript, il 99 per cento delle farmacie online non rispetta gli standard di legge, mentre oltre la metà dei farmaci commercializzati via web sono falsi, cioè presentano concentrazioni di principio attivo non corrispondenti a quelle dichiarate, oppure sostanze diverse da quelle indicate e, in alcuni casi, nessun principio attivo.

Eppure ciò non basta a frenare gli acquisti, poiché il trend è tutt’ora positivo, spinto dal settore dei farmaci per combattere l?impotenza (sildenafil, tadalafil e vardenafil, inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5). Su 140 pacchi postali irregolari ispezionati a metà ottobre a Roma e Milano (operazione Pangea III dell’Agenzia delle Dogane, i Nas e l’Agenzia italiana del farmaco) sono state bloccate 10.000 compresse, capsule e fiale importate illegalmente in Italia.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale