Papa in Spagna, sito e profili ad hoc sul web

di Lorenzo Gennari

scritto il

La Conferenza episcopale spagnola ha creato una pagina web ufficiale per seguire il viaggio di Benedetto XVI a Santiago de Compostela e Barcellona, che si terrà il 6 e il 7 novembre. Pronti anche i profili su Twitter e Facebook

La visita del Papa in Spagna del 6 e 7 novembre potrà essere seguita in diretta dal sito www.visitadelpapa2010.org, promosso dalla Conferenza episcopale spagnola, dove saranno anche disponibili informazioni pratiche, documentazione e collegamenti ai profili appositamente creati su Facebook e Twitter.

Nella pagina web, che si può consultare in spagnolo, italiano, inglese e francese, è disponibile il programma ufficiale, un’ampia documentazione biografica sul Papa, numerosi dettagli degli altri viaggi del Pontefice in Spagna e dati riguardanti la Chiesa spagnola. Il profilo su Twitter, che si chiama “visita_b16” (Visita Benedicto XVI) aggiornerà, da ora e fino al 7 novembre, su quanto sta accadendo prima e durante il viaggio del Papa.

Anche su Facebook è appena nata una pagina “Visita DEL PAPA Benedicto XVI a Santiago de Compostela y Barcelona” che ha già superato i cento interessati. A partite dalla home page dedicata all’evento è poi possibile collegarsi anche con i due siti elaborati dall’arcivescovado di Santiago e Barcellona, nei quali sono trattati ampiamente i dettagli specifici della visita di Benedetto XVI in ciascuna della due Chiese particolari.

Il Pontefice sarà il 6 novembre a Santiago de Compostela, per celebrare l’Anno compostelano, mentre il 7 dedicherà l’altare della Sagrada Familia di Barcellona, la cattedrale incompiuta di Antoni Gaudì. Sempre a Barcellona – si apprende via Twitter – ci sarà un breve incontro con il premier spagnolo Josè Luis Zapatero.

Per il Papa Benedetto XVI, questa sarà la seconda visita in Spagna: nel 2006 ha presieduto a Valencia il V Incontro Mondiale delle Famiglie ed è previsto che, dopo la visita a Santiago di Compostela e Barcellona, torni in Spagna per la terza volta durante il suo pontificato per presiedere la Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà a Madrid nell?agosto del 2011.