Provincia di Roma premia spin-off Enea

di Lorenzo Gennari

scritto il

È stato consegnato ieri a Frascati dall' On. Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma, uno dei premi del bando "2nd Life" 2009. Vincitrice è la società Ylichron Srl, spin-off dell'ENEA

Il bando era stato lanciato i primi di ottobre dello scorso anno dalla Provincia di Roma (Serv.I – Dipartimento XII) ed aveva lo scopo di sostenere lo sviluppo di imprese nate da iniziative di spin-off. I soggetti, gruppi o singoli individui, avrebbero dovuto dimostrare, di avere un’idea di business commercialmente sostenibile nell’ambito dell’esperienza lavorativa svolta presso Università e Centri di Ricerca pubblici della Provincia di Roma.

Lo stanziamento complessivo ammontava a 170 mila Euro, cifra destinata alle eccellenze, messe in luce dalla gara, tra le imprese a forte contenuto innovativo. Una di queste realtà, si chiama Ylichron ed è stata premiata ieri a Frascati dal presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. La Ylichron è uno spin-off nato all’ENEA, costituito nel 2005, che opera nel settore della progettazione di sistemi di calcolo ad alte prestazioni, basati su logiche riprogrammabili.

Nei suoi laboratori è stato sviluppato un software proprietario che consente di progettare automaticamente un dispositivo di calcolo dedicato sulla base delle specifiche dell’utente. La società opera anche come risorsa di engineering, realizzando progetti di apparati per l’analisi e il controllo di sistemi tecnologici complessi come gli aeroporti. Recentemente, grazie ad un finanziamento acquisito dalla Regione Lazio, la società, insieme ad ENEA e al Policlinico Gemelli, ha avviato la realizzazione di “Genechron“, un laboratorio per l’erogazione di servizi avanzati nei settori della genomica, della metabolomica e della bioinformatica.

Con il suo software HCE (Harwest Compiling Environment), Ylichron aveva già messo a frutto, in modo ottimale, i finanziamenti del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Univeristà e della Ricerca) che aveva creduto nelle potenzialità del progetto e lo aveva sostenuto. HCE è tutt’ora un valido strumento di progettazione hardware ed ha un ampio bacino d’utenza sia in termini di mercato che in termini di strumento didattico. La sua versatilità e la facilità d’uso ne fanno un mezzo potenzialmente interessante anche per le Università.