Bollino di accessibilità per il sito dell’Anas

di Lorenzo Gennari

scritto il

Il Cnipa ha attivato il logo di accessibilità per il sito internet dell?Anas. Dopo il recente restyling, il sito ha registrato un aumento degli accessi, rispetto allo scorso anno, quasi decuplicato

A poco più di tre mesi dal lancio, il nuovo sito dell’Anas ha registrato non solo il gradimento degli utenti, per l’usabilità e la facilità di navigazione, ma ha anche ottenuto il riconoscimneto, da parte del Cnipa, dell’ottimo livello di accessibilità.

Il logo ora presente in home page attesta il superamento della verifica tecnica ai sensi della legge 4 del 9 gennaio 2004 (nota come “legge Stanca“). Il sito istituzionale dell?Anas, infatti, rinnovato nella veste grafica e nei contenuti dallo scorso 11 giugno, è in grado di erogare servizi e fornire informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di tecnologie assistive o configurazioni particolari.

Le principali caratteristiche che testimoniano l’accessibilità e l’usabilità del sito sono il layout uniforme per le diverse pagine, la struttura delle pagine che rispetta quella dei contenuti, permettendo una corretta interpretazione da parte degli strumenti di navigazione assistita e i caratteri ridimensionabili tramite i comandi disponibili da browser.

Altri importanti accorgimenti sono il contenuto e le funzionalità fruibili anche in caso di disattivazione delle immagini e dei colori (l’importante e sottovalutata “modalità solo testo“), i contrasti di colore tra i testi e lo sfondo che sono volutamente elevati per consentire un’agevole lettura. Tutte le immagini (a esclusione di quelle puramente decorative) hanno un’alternativa in forma di testo interpretabile dai browser testuali.

In ultima analisi, il sito presenta una spiccata versatilità di navigazione in quanto è possibile sfogliare le pagine anche con dispositivi di input differenti dal mouse (o con la sola tastiera). Sono previsti, per esempio, tasti di accesso rapido per le sezioni principali delle pagine e i collegamenti ipertestuali sono, come di consueto, messi in evidenza rispetto al testo, ma viene evitato l’utilizzo di aperture forzate di nuove finestre del browser (più complicate da gestire senza mouse).