Programmazione 2007-2013: come innovare la PA

di Marina Mancini

scritto il

Una ricerca del Formez e dell'Università Tor Vergata spiega come utilizzare i fondi strutturali per modernizzare la Pubblica Amministrazione

“L’uso dei fondi strutturali per la modernizzazione della Pubblica Amministrazione – La programmazione 2007-2013 in sette Regioni italiane” è il titolo di una ricerca realizzata in collaborazione tra Formez ed Università degli Studi Tor Vergata.

La ricerca, coordinata dal professor Marco Meneguzzo, è in corso di pubblicazioni, e rientra in un progetto più vasto deciso dal dipartimento della Funzione Pubblica e realizzato dal Formez nel biennio 2005 ? 2007.

Il progetto “l’accesso al lavoro pubblico, mobilità ed innovazione organizzativa nella PA in una prospettiva europea” scandaglia il rapporto esistente tra i fondi strutturali e le capacità manageriali e di governance delle Regioni italiane, per contribuire alla loro crescita e sviluppo.

Partecipare efficacemente alle riforme in atto nel mercato del lavoro pubblico in ambito europeo era uno degli scopi del progetto che ha voluto approfondire anche la questione dei fondi strutturali europei.

A tal fine l’Università di Tor Vergata, tra il maggio 2006 e maggio 2007, ha analizzato la programmazione dei Fondi Strutturali per il 2007-2013 in alcune regioni italiane, ed in particolare 4 del Centro – Nord e 2 del Mezzogiorno, cui si è aggiunta la Provincia Autonoma di Bolzano.

Scopo dell’analisi comprendere come i fondi interagiscono con il rafforzamento della capacità amministrativa a livello regionale, anche sulla base dell’analisi dei risultati della precedente stagione di programmazione.

Per implementare i processi di modernizzazione della PA, l’università ha analizzato la capacità di mettere insieme politiche di sviluppo con politiche formative e occupazionali, coinvolgere e attivare gli stakeholder locali, creare sinergie tra obiettivi di sviluppo economico innovazione organizzativa e valorizzazione delle competenze delle PA.

Dalla ricerca emerge che è necessario creare un rapporto più efficiente tra fondi strutturali e capacità amministrativa. Fondamentale il reinvestimento dei fondi nelle strutture regionali.