Full immersion su governance e innovazione per gli amministratori di Ascoli Piceno

di Marina Mancini

scritto il

La Provincia di Ascoli Piceno promuove un corso di alta formazione per gli amministratori che vogliono fare rete e acquisire le competenze per governare il territorio

È diretta a 30 tra sindaci, assessori e consiglieri comunali e provinciali della provincia di Ascoli Piceno la full immersion su innovazione e governance che si terrà nella cittadina marchigiana dal 10 maggio al 22 giugno.

Promosso dalla Provincia di Ascoli Piceno in collaborazione con la società “Partner Meta-centro di formazione per la P.A.”, il corso di alta formazione, a numero chiuso, si articola in 8 giornate formative con la formula della full immersion nel fine settimana, al fine di qualificare l’attività amministrativa e promuovere gli aspetti fondamentali dell’innovazione e della pianificazione sul territorio.

“Il governo dell’ente locale” è il titolo dell’iniziativa presentata in
conferenza stampa dal vice presidente della Provincia Emidio Mandozzi.

Tra i temi trattati nelle varie sessioni formative norme, leggi e procedure che consentono di affrontare, con sempre maggiore consapevolezza, i doveri che la carica comporta.

Saranno approfonditi i temi dell’ordinamento finanziario e contabile
dell’ente locale, la gestione ed il controllo interno, la leadership e gli
aspetti motivazionali.

Gli amministratori interessati a partecipare possono inoltrare domanda alla
Provincia di Ascoli Piceno o alla Partner Meta di Fabrizio Luciani entro l’inizio del percorso formativo fissato per il 10 maggio.

Dunque anche i politici andranno a scuola ed eleveranno così il proprio grado di conoscenza della “governance” locale con un approccio pratico ed innovativo verso i provvedimenti della Pubblica Amministrazione. In questo modo potranno avere un quadro di insieme e potranno iniziare un dialogo interattivo con i dipendenti della PA mediante l’acquisizione di necessarie competenze utili a chi vuole governare un territorio.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!