L’Agcom pronta a guidare l’Authority egiziana

di Lorenzo Gennari

scritto il

L?Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni italiana si è aggiudicata la gara indetta dalla Commissione europea per il gemellaggio con l'Authority egiziana

L’Agcom sarà l’ente che guiderà il progetto europeo di gemellaggio con l’Authority egiziana per le telecomunicazioni (National Telecommunications Regulatory Authority).

Non farà tutto da sola, ma avrà il supporto della Bundesnetzagentur, l’agenzia governativa tedesca per l’elettricità, il gas, le telecomunicazioni, le poste e le ferrovie, oltre che la fattiva collaborazione del centro di formazione e studi Formez.

Lo scopo dell’affiancamento è quello dell’armonizzazione della normativa egiziana con quella dell’Unione europea. Il Presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, ha espresso la sua soddisfazione per l’aggiudicazione del bando ed ha confermato che il contratto con l’Authority egiziana verrà firmato entro il mese di luglio 2008 come richiesto dalla Delegazione della Commissione Europea.

Il finanziamento complessivo previsto è di 1,5 milioni di euro che serviranno a facilitare l’armonizzazione delle regole del settore delle telecomunicazioni tra le due aree, permettendo allo stesso tempo ai funzionari dell’Authority egiziana di avvantaggiarsi delle competenze e dell’esperienza maturata in tale settore dai colleghi europei.

I rapporti bilaterali tra Italia ed Egitto continuano a migliorare in tutti i settori, dall’economico al culturale, dalla cooperazione allo sviluppo all’attenzione al Mediterraneo, ora l’Italia si trova a fare da guida a nome di tutta la comunità europea, sul fronte della garanzie delle comunicazioni.

L’Italia ha visto già conclusi diversi accordi-quadro che disciplinano in modo più avanzato i rapporti tra i due paesi in specifici settori oltre ad aver già ospitato il primo vertice bilaterale italo-egiziano.

I Video di PMI

Come scegliere il contenuto giusto sui social