Nigeria: polizia e operatori di tlc contro il vandalismo

di Roberta Donofrio

scritto il

La polizia Nigeriana sta esortando i membri dell'Associazione di Operatori delle Telecomunicazioni dell'Autorizzato della Nigeria (ALTON) aiutare a trovare una soluzione al vandalismo contro le installazioni del paese

Durante una conferenza sulla qualità dei servizi il Commissario di Polizia Abubakar Sardauna e l’Ispettore Generale di polizia Mike Okiro, hanno esortato gli operatori di telecomunicazione nigeriani che fanno parte dell’ALTON a collaborare con polizia e le altre agenzie di sicurezza per formare un’unica forza contro i problemi relativi alle azioni vandaliche e alla sicurezza delle installazioni.

Quello delle Telecomunicazioni è uno dei settori più importanti per la realizzazione dell’agenda economica dell’attuale amministrazione che intende trainare la Nigeria tra le 20 maggiori economie mondiali. A tal proposito il dirigente della polizia già lo scorso anno aveva dichiarato che il vandalismo à una delle principali cause che allontanano gli investitori potenziali ed ostacolato l’offerta dei servizi.

I problemi più frequenti presso le stazioni base e le altre infrastrutture sono il furto di generatori e serbatoi diesel dovuti alla mancanza di un’adeguata sicurezza fisica delle recinsioni, all’uso di materiali di bassa qualità per controllare le stazioni e alla scarsità di postazioni di sicurezza.

L’intento di questa collaborazione collaborazione è quello di costruire una politica nazionale sulla sicurezza per le infrastrutture di telecomunicazione e una legge in grado di standardizzare i provvedimenti di controllo.

«La Polizia Nigeriana sotto la mia amministrazione- ha affermato Okiro – sta collaborando coi tutti i livelli governativi e i maggiori stakeholders per creare, mantenere e promuovere il contesto nel quale le istituzioni statali, organizzazioni sociali e tutte le parti della società civile possano giocare il loro ruolo nella prevenzione del crimine».