A Campobasso si tutela l’inventiva dei giovani

di Lorenzo Gennari

scritto il

Dal Molise parte il progetto per tutelare le capacità creative dei giovani, uno stimolo per bambini e adolescenti a coltivare le proprie idee e a tradurle in iniziative concrete. In quattro anni sono stati già coinvolti più di duemila ragazzi

L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) con il supporto dell’Istituto Guglielmo Tagliacarne di Roma (Fondazione dell’Unione Italiana delle Camere di Commercio) e con la collaborazione del Centro PatLib e della Camera di Commercio di Campobasso hanno organizzato due iniziative con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani sulla percezione del valore dell’innovazione e sull’importanaza della tutela dell’attività inventiva per il progresso scientifico.

«Concorso di idee» e «promozione della proprietà industriale» sono il titolo dei due progetti che si realizzeranno a partire dagli incontri organizzati presso le scuole del territorio nazionale. L’iniziativa è rivolta ai giovani della fascia di età compresa tra gli 8 e i 14 anni. I ragazzi veranno informati sui temi della valorizzazione dell’attività inventiva, della brevettazione e della lotta alla contraffazione.

Gli incontri hanno già coinvolto in passato (dal 2004) più di 2000 allievi e anche quest’anno saranno gratuiti per tutte le scuole. Per l’anno scolastico in corso gli incontri informativi saranno 45 in totale, e verranno organizzati in seminari di 25-30 studenti. L?illustrazione dei contenuti sarà curata da esperti della materia e divulgatori scientifici utilizzando un approccio narrativo ed interattivo, mediante esempi pratici, disegni, momenti di gioco.

Tra i temi trattati, il significato dell’inventare, cos’è un brevetto, perché è importante brevettare e il fenomeno della contraffazione. L’UIBM inoltre proseguirà con il suo «Concorso di idee», giunto alla terza edizione, che prevede la partecipazione del singolo allievo o di gruppi formati da un massimo di cinque studenti, alla realizzazione di disegni e lavori manuali di oggetti nuovi, utili per le attività quotidiane, oppure di oggetti già esistenti, di cui scoprire nuove funzioni e nuove forme.

I giovani vincitori saranno premiati con materiale di studio, giochi educativi, libri e riviste, mentre le rispettive scuole di appartenenza riceveranno un computer.