Toscana: giustizia più semplice con l’informatica

di Roberta Donofrio

scritto il

Siglato l'accordo tra la Regione Toscana, il Governo e il Cnipa per realizzare la riforma informatica degli uffici giudiziari del territorio

Parola d’ordine: semplificazione. Ispirata da questo principio la Regione Toscana ha firmato un protocollo di intesa con il sottosegretario per le riforme e per l’innovazione nella pubblica amministrazione e con il Cnipa per diffondere le nuove tecnologie dell’informazione negli uffici giudiziari toscani.

Un’iniziativa che consentirà al sistema giudiziario del territorio di ridurre i tempi e la mole di lavoro attraverso il trasferimento delle procedure burocratiche cartacee su supporti telematici, e contemporaneamente garantirà ai cittadini di usufruire di una giustizia più trasparente e di servizi più efficienti.

Con quest’accordo la Regione Toscana intende fornire agli addetti ai lavori nuovi strumenti tecnologici e ottimizzare quelli già in precedenza attivati in via sperimentale: ne sono esempi la cancelleria telematica che offre agli avvocati e ai consulenti tecnici di ufficio la possibilità di accedere ai fascicoli depositati presso la Corte di Appello di Firenze, e il calendario giudiziario con informazioni aggiornate su sedi, orari, organici, udienze in programma degli uffici giudiziari toscani.

Tappa obbligata in questo processo di riforma è la realizzazione di un sito in cui i cittadini possono scaricare un’ampia modulistica e le guide per la loro compilazione. A breve saranno disponibili on-line anche le copie di atti quali sentenze, decreti ingiuntivi, verbali e certificati.

Ma il progetto più innovativo che vedrà impegnata la pubblica amministrazione toscana è sicuramente l’attivazione dell’ODR, l’on line dispute resolution: lo strumento concertazione on line delle controversie finanziato dalla Regione nell’ambito dei programmi sulla società dell’informazione.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso