Toscana e Unioncamere per migliorare la PA

di Marianna Di Iorio

scritto il

Firmato un protocollo d'intesa tra Regione Toscana e Unioncamere per snellire i processi burocratici e garantire innovazione nella Pubblica Amministrazione

Il vicepresidente della Regione Toscana, Federico Gelli, e il vicepresidente di Unioncamere, Pier Francesco Pacini, hanno firmato venerdì un protocollo d’intesa per migliorare e snellire i processi burocratici e garantire l’innovazione nella Pubblica Amministrazione.

Concretamente, l’intesa raggiunta consentirà di costituire un Centro di competenza per l’innovazione e la semplificazione per il territorio toscano, rivolgendo un occhio di riguardo al rapporto tra le amministrazioni pubbliche e le imprese toscane.

«Un passaggio di grande rilievo che ci consente di mettere ulteriormente a frutto una collaborazione già avviata con l’istituzione dell’Osservatorio sulla semplificazione. Fin dall’inizio della legislatura abbiamo indicato come una nostra precisa priorità l’impegno per il rinnovamento della Pubblica Amminsitrazione e risultati come quello di oggi dimostrano che non si tratta solo di dichiarazioni di principio», ha così commentato Federico Gelli.

«Un impegno ? ha commentato, invece, Pier Francesco Pacini – che è anche di Unioncamere, con l’elaborazione di proposte di semplificazione amministrativa di diretto impatto per le imprese e indicazioni operative da realizzare nei prossimi mesi di attività dell’Osservatorio, tra le quali la predisposizione di una linea di lavoro per una convenzione regionale che coinvolga tutte le camere di commercio, gli sportelli unici e le associazioni di categoria finalizzata ad assicurare il supporto tecnico ai privati che ne facciano richiesta».

I Video di PMI

Come scegliere il contenuto giusto sui social