La tecnologia sostiene la lotta alla contraffazione

di Roberta Donofrio

scritto il

Firmato il primo protocollo di collaborazione tra l'Alto Commissariato per la lotta alla contraffazione e il CNIPA

&Egrave stata siglata ieri l’intesa tra l’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione, Giovanni Kessler, e Fabio Pistella, presidente del CNIPA per sostenere le strategie nazionali anticontraffazione.

La necessità di contrastare un fenomeno così diffuso in Italia ha spinto l’Alto Commissario a potenziare i livelli di protezione puntando anche al coinvolgimento delle Istituzioni pubbliche.

L’accordo prevede l?automatizzazione della banca dati dell’Alto Commissario; l’applicazione di sistemi informativi alle procedure di rilevazione delle Amministrazioni pubbliche; lo sviluppo di nuove tecnologie nella prevenzione, monitoraggio e repressione dei fenomeni di contraffazione; l?ottimizzazione del sito web dell’Alto Commissariato per la lotta alla contraffazione soprattutto in termini di accessibilità.

Il supporto delle tecnologie si è rivelato, quindi, indispensabile per il conseguimento degli obiettivi sanciti dall’intesa perchè consentirà di attuare strategie di prevenzione e repressione più efficaci.

«L’informatica ormai pervade tutta la PA con banche dati e trasmissione celere di informazioni, elementi indispensabili nella lotta alla contraffazione dove il tempo ha un valore», ha detto Fabio Pistella, presidente del CNIPA, ricordando che «si agisce non solo per il rispetto della legge, ma anche a favore del sistema produttivo: sappiamo tutti quanto abbia rilievo la lotta alla contraffazione per un Paese che, come l?Italia, vive di marchi e di qualità e di presenza nazionale».