Turismo: 1,8 miliardi la spesa 2006

di Paolo Iasevoli

scritto il

Lo scorso anno le Regioni hanno speso 1,81 miliardi di euro per promuovere i proprio territori. Si moltiplicano i buoni esempi di marketing sul web, ma ci sono ancora troppi sprechi

Quasi 2 miliardi di euro: ecco a quanto ammonta la spesa sostenuta dalle Regioni nel 2006 per promuovare la propria offerta turistica.

Nel mare magnum di strategie e strumenti utilizzati per il marketing territoriale, continuano a moltiplicarsi interessanti esempi di come il Web e le nuove tecnologie possano essere sfruttati per ottenere risultati migliori a costi più contenuti. Lo dimostrano i recenti casi del Comune di Lecce e del territorio del Chianti.

Stando allo studio di Confturismo-Confcommercio, la spesa complessiva per il turismo non si è discostata molto da quella del 2005: 1,81 miliardi nel 2006 contro gli 1,83 dell’anno precedente. Si individua comunque un trend al ribasso, se si considera che nel 2003 i miliardi erano stati 2,19.

Sostanzialmente invariata resta invece la classifica delle Regioni con la spesa più alta. Da 4 anni ormai le prime due posizioni sono stabilmente occupate dalla Regione Sicilia (316 milioni) e dalla Regione Trentino Alto Adige.

« Il risultato» commenta Bernabò Bocca, presidente di Confturismo-Confcommercio «mostra una notevole disponibilità di risorse e vitalità delle singole Regioni per promuovere e supportare il proprio sistema turistico, anche se non mancano alcuni casi di contraddizione rispetto a quanto speso ed al ritorno in termini di arrivi e presenze di turisti».

Tra le soluzioni a questi spreci, Bocca suggerisce «un coinvolgimento magari più operativo dell’Enit-Agenzia del Turismo, che in qualità di braccio operativo potrebbe probabilmente migliorare quei processi di razionalizzazione della spesa, accelerando i tempi di ritorno di simili investimenti».

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti