Roma candidata per il Vertice europeo sull’iGovernment

di Paolo Iasevoli

scritto il

La Regione Lazio ha presentato ufficialmente la sua candidatura per ospitare il Vertice europeo sull'interoperabilità nell'eGovernment 2008

La Capitale è tra le città candidate per ospitare il secondo Vertice europeo sull’interoperabilità nell’iGovernment che si terrà nel Novembre 2008.

La candidatura ufficiale è stata proposta dalla Regione Lazio in seguito alla Conferenza Programmatica sull’interoperabilità, organizzata venerdì dall’Assessorato regionale per la Tutela dei Consumatori e Semplificazione Amministrativa, col supporto di LAit, la società ICT regionale.

Con quest’iniziativa Roma cerca di riconfermarsi tra le protagoniste dell’eGovernment e, in generale, nel processo di modernizzazione della pubblica amministrazione. Se la candidatura dovesse essere accettata, Roma sarebbe il secondo palcoscenico d’onore per il summit continentale, dove l’UE potrebbe compiere importanti passi avanti sul cammino tracciato a Valencia nel 2006.

iGovernment, dunque, dove i sta appunto per “interoperabilità“, che si pone infatti come una questione di fondamentale importanza nello sviluppo del governo elettronico. Un aspetto chiave per la diffusione dell’erogazione telematica dei servizi, come stabilito dagli obiettivi comunitari del programma i2010.

Come concreto sostegno della candidatura, e a garanzia della qualità e del valore del Vertice di Roma 2008, la Regione Lazio ha previsto la costituzione del Comitato tecnico scientifico, al quale sono inviate a partecipare tutte le Regioni candidate.