Verso una Giustizia “informatizzata”

di Claudio Mastroianni

scritto il

Il Ministero per le Riforme nella Pubblica Amministrazione e la Corte dei Conti hanno stretto un accordo per promuovere innovazioni nel campo della giustizia amministrativa

Semplificare e razionalizzare la giustizia contabile, per mettere a disposizione di cittadini, imprese e professionisti i risultati dei processi attraverso un sistema informatizzato.

È questo il contenuto dell’accordo siglato dal Ministro per le Riforme Luigi Nicolais e dal presidente della Corte dei Conti, Tullio Lazzaro: un’intesa che servirà a portare un’ondata di innovazioni tecnologiche nel campo della giustizia amministrativa.

Lo scopo è quello di fornire una serie di nuovi servizi on-line consultabili direttamente dal cittadino, come ad esempio uno sportello telematico tramite il quale controllare lo stato delle proprie cause o un sistema di inoltro via web dei ricorsi in maniera pensionistica. Ma ad essere aperti saranno anche gli archivi giurisprudenziali, disponibili per lo studio a quanti ne dovessero avere bisogno.

Non solo i singoli cittadini, però, ma anche i liberi professionisti potranno usufruire dei sistemi informatizzati della Corte dei Conti. Primi fra tutti gli avvocati, che potranno informarsi sul calendario delle udienze, consultare i documenti e le memorie registrati dalle parti e i verbali delle varie cause.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti