Insegnanti: acquistare un PC costa meno

di Marianna Di Iorio

scritto il

La scorsa settimana è stato firmato un decreto che rende effettivo un punto previsto dalla Legge Finanziaria 2007: per gli insegnanti il PC costerà di meno

I Ministri della Pubblica Istruzione, dell’Università e Ricerca e dell’Economia e Finanze, la scorsa settimana, hanno firmato un decreto che rende effettivo un contributo previsto dalla Legge Finanziaria 2007.

In sostanza, gli insegnanti delle scuole pubbliche di ogni ordine e grado, sia di ruolo sia con un incarico di supplenza annuale, e i docenti e i ricercatori di università statali potranno acquistare un nuovo PC sottraendo il 19% della spesa, fino ad un massimo di 1000 euro.

Per ottenere la detrazione, sarà necessario farsi rilasciare una ricevuta fiscale in cui dovrà essere indicata la tipologia dell’acquisto, i dati anagrafici del docente e il suo codice fiscale.

Il decreto dovrà ora essere inviato alla corte dei conti per la sua registrazione.

In particolare, il contributo è valido soltanto nel caso in cui sia acquistato un solo PC nuovo di fabbrica, non oltre il 2007.

Per sostenere il sistema scolastico, l’università e la ricerca, la Legge Finanziaria 2007 al Capo III (interventi per il sistema scolastico per l’università e per la ricerca) prevede, inoltre, per i prossimi tre anni un contributo di 30 milioni di euro, con l’obiettivo di dotare le scuole di ogni ordine e grado delle «innovazioni tecnologiche necessarie al miglior supporto delle attività didattiche».