Segretari PA: nuovo contratto e assunzioni

di Redazione PMI.it

scritto il

Le priorità dei segretari comunali e provinciali: rinnovo generazionale, contratto collettivo e retribuzioni adeguate al ruolo.

Nel corso della XXXVI Assemblea annuale dell’ANCI, il Consiglio nazionale dell’UNSCP (Unione nazionale dei segretari comunali e provinciali) ha stilato l’elenco delle priorità della categoria: l’inserimento di 500 nuove figure, la firma di un nuovo contratto collettivo che garantisca una retribuzione adeguata al ruolo dirigenziale che viene svolto attualmente.

=> Ai Comuni più fondi per IMU-TASI e sindaci

Il Segretario Nazionale dell’UNSCP, Alfredo Ricciardi, ha anche focalizzato l’attenzione sul ricambio generazionale che rappresenta la vera priorità di tutta la categoria.

Un anno fa noi stessi abbiamo proposto soluzioni normative d’urgenza per sveltire il corso-concorso. Ora siamo convinti di poter avviare un dialogo costruttivo con il ministero dell’Interno, anche a seguito di un incontro estremamente positivo avuto con il sottosegretario Achille Variati. Ci conforta anche la sua profonda conoscenza degli enti locali, venendo da molti anni di esperienza come amministratore locale ed essendo anche stato presidente dell’UPI.

Per velocizzare il reclutamento di nuovi segretari si potrebbe ricorrere alla formula del corso-concorso esistente, oppure al concorso diretto, riservando la selezione a funzionari in servizio con almeno 5 anni di anzianità come avviene per il reclutamento dei dirigenti pubblici.

Per quanto riguarda il nuovo contratto collettivo, il tavolo del contratto riguarda circa 15mila dirigenti pubblici.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso