Alghero, il wireless arriva in spiaggia

di Lorenzo Gennari

scritto il

Il Comune di Alghero ha partecipato al bando per la fornitura dell'accesso ad Internet nella Regione Sardegna, presentando un'iniziativa mirata a coprire le zone del centro storico e le spiagge

Si chiama “Surf in Sardinia” ed è il progetto della Regione Sardegna per portare hot spot gratuiti nell’isola per la connessione ad Internet senza fili. Il Comune di Alghero ha partecipato al bando pubblico, scaduto il 15 giugno, con un programma che prevede l’installazione di 8 punti di accesso tra centro storico e zone in prossimità delle spiagge.

Le aeree proposte come “cellule” della rete mobile sono quelle di Parco Manno, Piazza Sulis, Piazza Civica e Lungomare Barcellona, punti nevralgici del traffico turistico. Altre zone coperte da altrettante antenne sono quelle della borgata di Fertilia (Piazza San Marco), della spiaggia delle Bombarde, della Pietraia (Parco della Stazione) e il Lungomare Dante.

Per la registrazione al servizio, secondo quanto stabilito dal cosiddetto decreto Pisanu, sarà necessario prevedere un ufficio che, nei programmi del Comune, dovrà collocarsi presso lo IAT (Ufficio Informazioni Accoglienza turistica) di piazza Porta Terra.

«La possibilità di usufruire di tale servizio, a beneficio non solo dei turisti, ma anche dei residenti e degli studenti, rappresenta un valore aggiunto all’interno delle politiche di sviluppo urbano che l’Amministrazione Comunale persegue da diversi anni a favore di una crescente attrattività del territorio», ha spiegato il Sindaco Marco Tedde.

La città, grazie a questa iniziativa, potrà inoltre beneficiare di una efficace integrazione con i miglioramenti in corso del tessuto urbano, con i lavori di recupero e riqualificazione del centro storico e le politiche volte alla creazione di nuove centralità e conseguente maggiore attenzione nei confronti dei quartieri periferici e nelle borgate.