Siti delle Regioni, il punto della situazione

di Alfredo Bucciante

scritto il

Una panoramica schematica sui siti istituzionali delle Regioni del nord Italia, cercando di coglierne la navigabilità e la qualità della presentazione dei servizi

Al centro

Abruzzo. Il sito vuole essere un punto di incontro di pagine e siti tematici connessi all’Ente. L’architettura del portale si basa su diverse modalità di approccio ai contenuti: i “canali”, le “aree tematiche” e gli “eventi della vita”. La sezione dedicata ai servizi è contenuta, oltre dentro ciascun sito tematico, nella sezione Per il Cittadino, e in quella Per le Imprese.

Lazio. Il sito sembra puntare molto sulle informazioni. Le news sono molto ben valorizzate in Home Page, e ciascuna è provvista di data. Non mancano comunque i servizi, affidati a diversi siti satellite. In linea di massima sono portali tecnicamente evoluti e funzionali. Si va dal sito della cultura, dove è presente un blog e risorse audio-video al portale della sanità, che contiene servizi veri e propri, come la prenotazione delle visite o la scelta del medico di base. O ancora i siti dedicati all’istruzione, che permette la ricerca di bandi e dell’offerta formativa.

Molise. Tale sito non ha una sezione di news e sembra abbastanza povero di risorse. Anche la struttura delle pagine non è delle più moderne. Esiste tuttavia una sezione di Servizi al Cittadino, di carattere informativo. Ci sono poi diversi siti-satellite, come il portale della programmazione, l’Ufficio Europa e il sito della sanità, ma in quest’ultimo caso le notizie non sono aggiornate.

Toscana. Il sito ha delle news particolarmente in evidenza in Home Page, che difettano però della data e dei feed RSS. Nella parte bassa del sito troviamo invece un’area Multimedia. I contenuti di ciascuna area hanno un carattere prevalentemente informativo e descrittivo. Altre risorse, come il portale dedicato alla salute, sono contenute in siti parzialmente esterni, ma il loro accesso è affidato ad un piccolo link posto nell’apposita pagina. Per quanto riguarda l’accessibilità, mancano i Feed RSS, ma è da segnalare un indice A-Z dei contenuti. Non una mappa del sito, ma un vero e proprio indice analitico.

Umbria. Il sito sembra non avere un servizio di news, ma solo una pagina di introduzione dalla quale si viene indirizzati ai servizi e alle aree di interesse, che si snodano su più livelli partendo da 5 macrocategorie: Cittadini, Imprese , P.A., Patto per lo sviluppo e Turismo, ambiente, cultura.