A Bologna sempre informati con la comunicazione multicanale

di Marina Mancini

scritto il

Dalle fermate dell'autobus, ai mezzi pubblici, dalla piazza alle sale di attesa, il Comune di Bologna installa schermi per veicolare l'informazione utile al cittadino

L’amministrazione comunale di Bologna ha indetto un avviso pubblico sulla scorta del documento sulla Comunicazione varato nel 2007 dalla Giunta Cofferati.

L’iniziativa mira all’aumento ed alla differenziazione dei canali informativi, mediante la collocazione di video in città, avvalendosi del contributo ideativo, organizzativo ed economico di imprese ed enti.

Nei luoghi maggiormente frequentati dai cittadini verrà collocato un sistema integrato di comunicazione video con l’obiettivo di migliorare la comunicazione verso il cittadino ed il rapporto tra cittadinanza ed Istituzione al fine di renderlo più partecipe ai processi decisionali e alla governance della città.

Il bolognese, durante la sua giornata, potrà usufruire di una serie di informazioni che verranno veicolate attraverso degli schermi posti alle fermate degli autobus, nei luoghi di sosta per lavoro, presso gli ambulatori dove spesso i tempi di attesa sono davvero lunghi, nelle biblioteche, negli uffici, nei negozi, presso le farmacie, le università, nei pressi delle edicole, nelle palestre e persino negli ascensori.

Tra le informazioni fornite dal sistema multicanale una parte da leone sarà costituita dalle informazioni di servizio dell’ente comunale ma una serie di informazioni ,provenienti da più fonti saranno legate ai luoghi in cui saranno allocati gli schermi.

L’avviso pubblico ricerca un fornitore privato che produca una proposta tecnologica per la realizzazione del sistema multicanale, come
contropartita il fornitore potrà usare gli schermi per la vendita di spazi pubblicitari.

La redazione centrale che coordinerà l’informazione resterà comunque il Comune di Bologna, ed in particolare lo staff della rete civica

Iperbole
.

Il fornitore, di contro, gestirà l’infrastruttura di distribuzione, le relazioni con i fornitori di pubblicità, oltre che la progettazione delle applicazioni per far funzionare il sistema.

Le aziende interessate possono presentare domanda entro il 27 giugno 2008, dal sito del comune di Bologna nella sezione Bandi e gare è disponibile l’avviso.