Internet e wireless gratis a Pordenone

di Marina Mancini

scritto il

Comune e Regione FVG insieme per il progetto "Wireless Naonis" che permette a tutti i pordenonesi di connettersi ad Internet gratuitamente

Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Riccardo Illy ed il sindaco di Pordenone, Sergio Bolzonello, hanno inaugurato il 7 Aprile Wireless
Naonis
, la nuova rete wireless grazie alla quale tutti i cittadini potranno connettersi gratuitamente ad Internet.

La rete, che copre per il momento solo una porzione del centro storico e che
entro il 2008 si estenderà a tutto il territorio, intende alzare il livello di partecipazione alla vita della “cosa pubblica”.

La novità, frutto di un protocollo di intesa per la realizzazione di un progetto di e-government e di e-democracy, è promossa con lo slogan di Internet gratis ai cittadini in virtù di un sistema di telecomunicazioni WiFi approntato dal Comune e co-finanziato dalla Regione.

L’amministrazione comunale ritiene che con la connessione gratuita alla rete
Internet si creeranno potenziali e concrete condizioni di sostegno allo sviluppo della città catalizzando così l’attenzione non solo dei cittadini ma anche del mondo produttivo.

“Wireless Naonis” è finanziata dalla Regione FVG che si è assunta il compito di realizzare tutta l’infrastruttura di rete wireless, compreso il portale di autenticazione degli utenti tramite una CRS, una Carta Regionale dei Servizi, per un costo complessivo di circa euro 800 mila euro.

Il Comune, investendo 370 mila euro, avrà il compito di realizzare un social network cittadino, di curare la fornitura di connettività gratuita ai cittadini e di assicurare la manutenzione della infrastruttura wireless.

Il progetto della rete WiFi di Pordenone rientra nel programma generale
della Regione per dotare tutto il Friuli Venezia Giulia delle infrastrutture
necessarie per accedere in modo veloce ed economico alla rete informatica.

A tal fine è nata la Società Mecurio Fvg che cura la diffusione della banda larga in tutta la Regione utilizzando tecnologie diverse a seconda delle caratteristiche del territorio.