Addio al segreto bancario

di Teresa Barone

scritto il

Niente segreto bancario e massima trasparenza fiscale nella UE a partire dal 2017, Austria esclusa.

A partire da gennaio 2017 tutti i Paesi dell’Unione Europea, fatta eccezione per l’Austria, saranno tenuti a scambiarsi i dati fiscali che riguardano i conti bancari dei cittadini, compresi interessi, dividendi, fondi e altre entrate.

=> Leggi i consigli per gestire il controllo sui conti correnti

L’Ecofin, infatti, ha approvato la piena trasparenza fiscale in Europa abolendo di fatto il segreto bancario, iniziativa che ha come obiettivo quello di contrastare ogni forma di evasione monitorando ciascun capitale.

L’intesa, sottoscritta da 27 Stati UE tranne l’Austria (che ha posticipato l’applicazione dell’accordo), riguarda quindi l’approvazione della legge “Administrative Cooperation Directive” in adeguamento a quanto previsto dagli standard Ocse.

=> Leggi come cresce l’imposta di bollo sui conti deposito

Per il Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan: «L’UE ha compiuto un passo sostanziale verso l’evasione fiscale, un traguardo politico molto importante, è una riforma strutturale internazionale che cambierà il comportamento fiscale e porterà risorse addizionali ai Paesi che hanno aderito”, ha detto il ministro dell’economi, presidente di turno dell’Ecofin.»