Le domande da porsi prima di licenziare qualcuno

di Floriana Giambarresi

scritto il

State per licenziare un dipendente? Ecco le domande da porsi prima, così da evitare di cadere in errori.

Ecco le domande da porsi prima di licenziare un dipendente. Infatti, se un lavoratore non funziona secondo le vostre aspettative, potrebbe anche non essere un suo problema, ma vostro. Ecco come individuare cosa fare, onde evitare di lasciarsi sfuggire un’opportunità.

=> Scopri i tipi di dipendenti da licenziare

Il dipendente conosce ciò che dovrebbe fare? I leader devono essere chiari nel definire le aspettative di performance, quindi se non lo sono potrebbe non essere colpa del dipendente. Questa persona ha le competenze e gli strumenti per fare il suo lavoro? Forse il dipendente sa cosa deve fare, ma non ha gli strumenti adatti per lavorare al meglio. Il dirigente dovrebbe dunque chiedergli se gli manca qualcosa.

Si tratta di un problema di motivazione? Come si può risolvere il problema? Il dirigente dovrebbe pensare a come migliorare il morale dei dipendenti e a come motivarli il più possibile. Ciò aiuterà la loro produttività.

Ci sono problemi nel processo di assunzione? Bisognerebbe dare uno sguardo più approfondito alle pratiche, ripensare i candidati in base al loro talento e competenze ed eventualmente trovare i migliori candidati.

Le mie aspettative sono troppo alte? Sto premiando i giusti comportamenti? Sono un capo troppo poco a portata di mano e difficile da raggiungere? Attenzione anche a questi aspetti poiché potrebbero portare a un errato licenziamento di un dipendente, quando il realtà la colpa è esclusivamente da attribuire al boss.

=> Leggi cosa fare se il dipendente non accetta mansioni inferiori

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito