Così non va

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il dipendente che dà scarsi risultati deve essere ripreso ma bisogna farlo nel modo corretto, ecco come fare.

Trovarsi davanti un dipendente che non lavora bene è sempre una situazione difficile, sopratutto quando bisogna dirglielo. Questo passaggio può sembrare semplice, basta criticare il dipendente, ed il gioco è fatto. Ma una critica e un richiamo per essere produttivo deve essere fatto nel modo giusto, ecco cosa fare:

  • incontrare;
  • discutere;
  • valutare.

Dopo aver distribuito a tutti i lavoratori tutte le mansione con scadenze e obiettivi da raggiungere, valutate la produttività del vostro team. Ma se un dipendente produce delle deboli performance bisogna farglielo presente. Ecco quindi iniziare il percorso di richiamo, con il primo punto, nonché l’incontro dove si deve spiegare tutto quelo che è andato male e tutti gli errori fatti, fate capire al dipendente che si può sbagliare ma l’errore non può essere compiuto altre volte. La calma e l’educazione sono la chiave giusta da utilizzare durante tutto l’incontro.

Successivamente lasciate anche al dipendente il tempo di spiegarsi, discutete insieme su quali sono stati i motivi che lo hanno portato a sbagliare e provate insieme a trovare la soluzione.

=> Il dipendente eccellente

Ed infine dopo il richiamo tenete sotto controllo il dipendente in questione e valutate tutte le sue performance, così da capire se il periodo di debolezza era soltanto passeggero.