Open space si o no

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Gli open space amati e odiati, ma ecco cosa dicono gli studi.

Moltissime le discussioni sugli uffici open space, anche tra i manager le idee sono contrastanti. Questo perché in parte si trova l’idea che l’open space aumenta la produttività, migliore la comunicazione e il rapporto con i colleghi e fa bene alla mente per rimanere attiva. In contrasto si trova chi invece pensa che l’open space abbassi la produttività in quanto aumentano le fonti di distrazione ed inoltre aumentano anche liti e discussioni.

=> Open space i pro e i contro ì

Anche se il contrasto è alto e molti preferiscono i classici uffici, molte aziende hanno adottato questo tipo di struttura per i propri uffici. Gli open space per un manager è un modo per tenere meglio sotto controllo i propri dipendenti. 

Secondo alcune ricerche, non è del tutto sbagliato il pensiero di coloro che sono convinti che l’open space sia distruttivo, sia per la produttività che per il proprio stato fisico e mentale. Questo perché risulta che gli open space aumentano lo stress e la tensione, colpa della troppa confusione, dei rumori e delle molteplici distrazioni. Inoltre non mancano i contrasti o le liti, ciò può accadere anche per colpa di semplici decisioni, come ad esempio l’aria condizionata. 

Ma oltre le problematiche che si creano con gli altri colleghi, alcune persone ne risentono per la mancanza di privacy, sentirsi osservati o ascoltati mentre si sta al pc oppure si chiama, fa sentire i lavoratori insicuri, nervosi e aggressivi. Per questo motivo aumenta lo stress e cala anche il livello di concentrazione sul lavoro.

=> Open space o uffici tradizionali? 

Ma purtroppo le stress non è l’unico problema, l’open space aumenta il rischio di contagio di qualsiasi malattia, questo avviene per colpa dello spazio aperto, qualsiasi raffreddore o altre malattia può essere quindi passato da collega in collego. Con il rischio di un aumento di assenze per malattia dai parte dei dipendenti.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari