Le ferie e il rientro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le ferie servono per rilassarsi e per recuperare l'energia ma rientrare sul posto di lavoro potrebbe rivelarsi stressante.

Le ferie sono fondamentali per il lavoratore, ma molto spesso l’ultimo periodo di vacanza viene vissuto male perché si vive l’ansia da rientro.

=> Il rientro al lavoro 

Quando la vacanza svolge al termine ci si sente tristi e scontenti, ma purtroppo i sintomi non terminano qui, i sintomi più frequenti sono anche calo dell’attenzione, mal di testa, scarsa energia, disturbi digestivi, dolori muscolari, insonnia e sbalzi d’umore.

Per evitare di vivere male il rientro al lavoro è importante che il fisico si riabitua ai ritmi lavorativi, verso il termine della vacanza è importante recuperare gli orari e le abitudine che si hanno quando si lavoro. Non è importante solo svegliarsi e addormentarsi all’orario giusto, ma si deve fare particolare attenzione anche agli orari del pranzo ed anche a ciò che si mangia.

Questi piccoli accorgimenti faranno vivere con più tranquillità il rientro al lavoro. Per quanto riguarda invece il momento reale in cui si rientra è fondamentale ricominciare tutte le attività con gradualità, potrebbero servire alcuni giorni oppure anche alcune settimane.

=> Ritornare al lavoro

Inoltre bisogna essere capaci di cogliere il buono della vacanza, nonché la necessità di stare all’aria aperta, che deve e può rimanere anche sul lavoro e sul dopo lavoro. Ed infine mantenere attiva la passione per gli hobby e continuare a creare dei momenti per se stessi.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari