Cambiamento aziendale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il cambiamento aziendale, ecco però come non fallire.

Le aziende al giorno d’oggi sono quasi obbligate ad attuare un processo aziendale di cambiamento, questo per essere sempre al passo con tutti i cambiamenti continui presenti nel mondo. Cambiamenti che modificano non solo le abitudini delle persone, ma anche il modo di vedere e di comportarsi. Per questo le aziende di ogni tipo devono saper gestire tutto ciò e provvedere ad attuare il cambiamento aziendale, per restare al passo con i tempi e con le esigenze delle persone.

=> Le aziende? Lente ad adattarsi ai cambiamenti 

Il cambiamento però non  significa solo innovazione, maggiore produttività e successo, ma al contrario se non gestito correttamente può significare allimento. Per questo motivo è essenziale capire come attuarlo nel modo migliore, perché cambiare non è facile il 75% dei processi di cambiamento infatti portano all’insuccesso. La gestione di un cambiamento in un’azienda è complessa, in primis bisogna saper coinvolgere tutti nel cambiamento rendendoli anche partecipi di esso. L’unione fa la forza, ed anche in ambito di produttività riuscire a emanare lo stesso entusiasmo per il cambiamento tra i lavoratori, rende tutto più semplice.

=> Un manager per il cambiamento

Tutto ciò significa che la regole principale non è quella di comandare ciò che di nuovo c’è da fare, ma significa sapere comunicare il cambiamento e saperlo far capire e conoscere. Infine in alcuni casi bisogna saper spiegare anche la motivazione che ha portato ad una determinata scelta, come un cambiamento, passaggio essenziale sopratutto per quelle aziende restie ad un unico processo. 

I Video di PMI