Lavoro, scrivania e abitudini

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Tantissime le abitudini che si intraprendono sul lavoro, ecco quali danneggiano salute e concentrazione.

Il lavoro riempe le giornate della maggior parte delle persone, ognuno con il suo lavoro rischia ogni giorno di intraprendere cattive abitudini.

=> Nel futuro, basta scrivania

Nello specifico i lavori che rischiano di danneggiare maggiormente la salute, sono quelli passati al computer su una scrivania. In questo caso non è presente solo il danno che comprende gli occhi, conseguenza dell’uso del computer, ma sono presenti abitudini e quindi conseguenze più ampie e complesse. Il lavoro in scrivania porta delle abitudini comuni, ma del tutto sbagliate, che tendono però inizialmente a dare soddisfazione e convinzione da parte del lavoratore. Tutto ciò perché spesso alcune di queste abitudini, soprattutto inizialmente, portano a pensare che tali comportamenti aumentino tempo e diminuiscano il lavoro. Non sempre ci si rende conto dei continui errori commessi, anche perché la maggior parte delle volte, tutte queste abitudini nascono quasi in automatico, senza una reale  attenzione da parte del lavoratore. Ma è inutile dire quanto invece possono portare gravi conseguenze, sia alla mente che al proprio fisico.

=> Uffici e scrivanie ricettacolo di batteri

Il primo errore nella lista è quello di saltare i pasti, i lavoratori in scrivania tendono a saltare sia la colazione che la pausa pranzo, due pasti fondamentali per la propria concentrazione e salute. Inoltre molto diffusa anche l’abitudine di consumare i pasti rimanendo seduti e lavorando, in questo caso le conseguenze negative sono maggiori, in quanto questa abitudine porta problematiche anche alla digestione e quindi al proprio stato fisico. Abitudini che danno il via anche alle altre azioni, come non alzarsi mai dalla sedia e muoversi, tutto ciò può sembrare banale e poco rilevante, ma non lo è assolutamente, sopratutto se si pensa che sono azioni fatte molti giorni e molto ore di seguito.

=> No alle cattive abitudini 

Ma non finisce assolutamente qui, si trovano anche dei semplici gesti come appoggiare il viso sul palmo della mano, gesto particolarmente rischioso, soprattutto per la pelle, toccarsi il viso fa proliferare i batteri, facendo crescere la possibilità di sviluppare irritazioni ed altro. Per questo anche la posizione può essere fondamentale, se lo è per la pelle figuriamoci per il corpo, una cattiva postura infatti porta inevitabilmente a dei problemi di salute, oltre ai dolori e alle problematiche alle ossa, si sviluppano anche malumore e stress. E per finire troviamo gli occhi, sia se si lavora al pc e sia se non lo si fa, gli occhi non cambiando mai visuale, si stancano, alzarsi infatti è fondamentale per tutto il corpo, gli occhi hanno bisogno di riposo e sopratutto dopo un tot di ore hanno bisogno anche di vedere ambientazioni differenti. Le abitudini sul lavoro nascono la maggior parte delle volte per la paura di non avere tempo sufficiente, ma è sempre meglio dedicare più tempo a capire come gestire al meglio il tempo che provocare danni al proprio fisico e alla propria mente.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?