Diventare manager

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il manager un ruolo complesso e delicato, ecco tutti gli elementi necessari per percorrere al meglio la strada per diventare manager.

Il manager è un lavoro complesso ricco di impegni e responsabilità, quando si sceglie di intraprendere questa carriera bisogna focalizzarsi in primis su una formazione inerente al ruolo.

=> Essere manager

Nello specifico se si vuole diventare manager è importante conoscere alcuni elementi, come il percorso universitario. Nello specifico non ci sono percorsi precisi, ci sono però delle facoltà che possono essere più utili di altre. Ad esempio nei corsi di studio legati alla Facoltà di Economia, dove sono presenti percorsi articolati per comprendere i molteplici aspetti del mondo aziendale, anche per quanto riguarda il punto di vista del management. Il percorso universitario non è sufficiente, come per altri lavori, a garantire un posto di lavoro sicuro, ma ovviamente ne può garantire i presupposti. Oltre a tutto ciò è necessaria anche una predisposizione caratteriale e delle abilità dirigenziali che si maturano sopratutto con il tempo.

=> Voglio diventare Manager

 

Oltre alle capacità e alle conoscenze culturali, fondamentali, è essenziale capire anche il carico e il reale lavoro che un manager ha, come ad esempio l’elevato carico di responsabilità. Inoltre non non possono mancare in un manager, la capacità di rialzarsi da eventuali errori e avversità, la capacità nel gestire stress e stanchezza e la costanza nel migliorare, informarsi e formarsi sempre anche quando la carriera è solida e avviata. Infatti solo la formazione non è abbastanza, sono necessarie molte più caratteristiche e qualità, spesso date semplicemente dalle esperienze di vita o anche dal proprio carattere. Non sempre i manager hanno tutto ciò, spesso alcuni basano la propria carriera sopratutto sulle informazioni e conoscenze acquisite negli anni di studio, altri oltre allo studio puntano più sulla personalità.

=> Manager di successo: le cose da fare 

Nessuna delle due strade è sbagliata, l’unica pecca che spesso si è bravi manager ma non si ottiene il successo desiderato. Un successo ed un raggiungimento di obbiettivi, spesso anche semplicemente personali, che fanno la differenza tra un manager ed un altro. Il proprio carattere è un elemento quasi fondamentale, da subito rende il percorso di un futuro manager meno o più difficile, perché ci sono delle caratteristiche essenziali, come la convinzione, la determinazione e il sacrificio che non possono mancare in un manager di successo.

=> Manager e professioni digitali

In sostanza la formazione e le capacità personali sono il connubio perfetto che rendono un manager pronto e preparato per qualsiasi lavoro, problematica e situazione. In sintesi non deve mancare la concentrazione e la focalizzazione per un traguardo, anche se ciò significa dispendio di molte energie. Successivamente non devono essere presenti limitazioni, essere inquadrati verso un bersaglio. Ed ancora avere la forza di superare qualsiasi difficoltà senza scoraggiarsi e scoraggiare i propri dipendenti. Ed infine una caratteristica essenziale, che può essere presente come dote già personale, l’ottimismo.