Addio al lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Addio a cinque settori economici, ecco nello specifico quali.

Pensieri e possibili cambiamenti che riguardano il futuro e soprattutto lo sviluppo e il miglioramento nel mondo del lavoro, un futuro che però porterà sorprese e perdite anche per lavori già esistenti.

Professioni tech del futuro

Purtroppo insieme alle novità e alle innovazioni si perdereanno anche moltissime realtà del passato e del presente, già negli ultimi anni il calo in alcuni settori è stato notevole e nel futuro aumenterà così tanto che alcuni lavori scompariranno. Il problema si pone quando ci si rende conto di quanto nel tempo si sta perdendo la manualità e soprattutto l’unicità tipica di quei settori artiginali che creano senza l’uso delle macchine. Infatti tutti i lavori occupati oggi dall’uomo verranno sostituiti da macchinari e robot, in alcuni ambiti questo è gia accaduto sopratutto in fase di produzione. Nel tempo alcune figure professionali perderanno la loro importanza per poi con gli anni sparire. La principale causa è la digitalizzazione e il continuo aggiornamento tecnologico, infatti entro il 2022 alcune professioni lasceranno spazio alla tecnologia che tramite computer, robot e macchinari autonomi completeranno i lavori senza bisogno dell’essere. Ma per entrare nel dettaglio si può parlare di professioni come il sarto, il gioielliere, l’agricoltore e il postino, sono solo alcuni delle tante realtà che non ci saranno nel futuro.

Il futuro delle professioni finanziarie

La tecnologia ha aiutato a sviluppare realtà in grado di facilitare passaggi aziendali e lavori ancora oggi presenti, la tecnologia è ovviamente un grande aiuto per il mondo, ma lo svilluppo e l’evolversi del lavoro sarà valido solo se gestito anche per tutelare i lavoratori. La sostituzione dei lavoratori, ad esempio nelle fabbriche, ha già creato problematiche ed ha lasciato senza lavoro moltissimi dipendenti costretti a ricominciare da capo.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari