Bere acqua sul lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Per essere produttivi serve bere acqua, ecco i motivi.

Una persona nella propria vita privata fa molta attenzione alla propria salute, ma spesso per carenza di tempo questa attenzione cala leggermente sul posto di lavoro.

La dieta anche in ufficio

Lo stress destabilizza mente e fisico, le buone abitudini tendono a scomparire, e si mette così a rischio la produttività ma anche la salute. Accortezze ovvie per la vita privata che diventano speciali per la vita lavorativa, tra queste idratarsi adeguatamente. Si sa infatti che per stare bene è necessario idratarsi molto, per il semplice motivo che la giusta dose di acqua protegge il cervello e può rendere più produttivi sul lavoro, ma sul lavoro si beve adeguatamente? La risposta purtroppo è no, questo perché ci si dimentica, non si presta attenzione o semplicemente perché non si ha neanche il tempo di bere. Per la propria salute e per la propria produttività è importante modificare le proprie priorità anche sul lavoro, mettendo in cima alla lista l’idratazione. Per coloro che fanno fatica a bere periodicamente può essere d’aiuto una sveglia, oppure più semplicemente, lasciare una bottiglietta d’acqua sempre vicino al computer o comunque dove può essere vista. Per la salute bisogna bere almeno 2 litri e mezzo di acqua al giorno, ricordando che anche una condizione di leggera disidratazione può essere nociva e può abbassare la produttività. Infatti chi beve poco può avere un calo di produttività del 12%. Infine è importante ricordare di non esagerare ma trovare il giusto equilibrio, questo perché si rischia di perdere troppo tempo per andare in bagno.

 

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari