La Classifica delle Banche per MF INDEX

di Luca Gianella

scritto il

Da poco varata da Milano Finanza, la classifica delle banche mostra liete sorprese per alcuni gruppi e risultati altalenanti per altri. Bene la Cassa Depositi e Prestiti, Cariparma e Dexia. Risultati contraddittori per Unicredit Group e Intesa Sanpaolo

Sono davvero molti gli spunti di interesse che si possono trarre dalla classifica delle banche elaborata da Milano Finanza Index e basata sul confronto dei principali indicatori di qualità della gestione operativa degli Istituti di Credito.

Il  risultato che suscita attenzione è il primo posto della Cassa Depositi e Prestiti, ottava nella scorsa edizione dell’Atlante Banche. La Cassa, società per azioni controllata dallo Stato, ha superato la concorrenza dei principali gruppi di credito privati, ottenendo, così, un punteggio di 9,20 su 10. L’indicatore, in scala da 0 a 10, valuta lo sviluppo della massa amministrata e la generazione dei flussi di cassa. Altalenanti, invece, sono stati i risultati per Unicredit Group ed Intesa Sanpaolo.

Se infatti per il gruppo guidato da Profumo si è registrato il punteggio massimo per quanto concerne flussi di cassa e patrimonio amministrato, c’è da sottolineare una sufficienza (6,45) sul fronte redditività, dato che ha fatto scivolare l’Istituto al terzo posto.

Peggio è andata per Intesa Sanpaolo che ha generato un flusso di cassa non all’altezza degli altri due indicatori andando così ad occupare il nono posto in classifica MF Index. Una lieta sorpresa, ma forse a questo punto occorre parlare di una meritata riconferma, ha rappresentato il Gruppo Cariparma Credit Agricole salita con Dexia sul podio delle superbanche.

Per il secondo anno consecutivo la Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza si è guadagnata il secondo posto della classifica stilata da Milano Finanza in collaborazione con il magazine di settore Lombard. La classifica viene determinata tenendo in considerazione l’andamento dei conti delle banche nell’ultimo triennio secondo tre diversi asset: rischio degli impieghi, costi di strutture e ritorni sugli asset.

Cariparma, come spiegato dal Direttore Generale Maioli, è riuscita a mantenere coefficienti di solidità molto alti, un Tier total al 14,2%, e di liquidità, con un coefficiente dello 0,94. Secondo Lombard, oltre al gruppo emiliano, tra i maggiori Istituti, sopra cioè i 70 miliardi in mezzi amministrati, hanno meritato le cinque stelle anche Mediobanca, prima,  e Dexia (terza).

Tra i gruppi medi, quelli sotto i 70 miliardi in mezzi in mezzi amministrati, Allianz Bank raggiunge la vetta delle banche a 5 stelle, seguita in seconda posizione da Banca Desio e Brianza. Anche Banca Mediolanum si è stabilizzata tra i gruppi a cinque stelle posizionandosi in terza posizione. Tredicesimo posto per Deutsche Bank It, diciassettesimo per Banca Sella.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!