Polizze assicurative sottoscritte inconsapevolmente

di Teresa Barone

scritto il

L?indagine IVASS sul fenomeno delle polizze assicurazioni sottoscritte inconsapevolmente dai clienti, spesso ignari e incapaci di trarne i benefici.

Un recente report pubblicato dall’IVASS, l’Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, mette in evidenza come numerose aziende promuovano coperture assicurative senza informare adeguatamente gli utenti, che spesso sono ignari di aver sottoscritto la polizza e, soprattutto, non ne traggono i benefici previsti in caso di necessità.

=> Scopri il portale informativo sulle assicurazioni

Il rapporto “Sei assicurato e forse non lo sai“, infatti, sottolinea la pratica molto diffusa di offrire polizze assicurative a poco prezzo o in modalità gratuita all’interno di pacchetti all inclusive, contratti spesso legati all’acquisto di prodotti e servizi che spesso prevedono un’adesione automatica da parte degli acquirenti.

«L’indagine ha fatto luce su un fenomeno di larga diffusione in Italia che coinvolge più di 15 milioni di assicurati con oltre 1600 tipologie di “pacchetti” offerti a seguito di accordi commerciali tra imprese di assicurazione e operatori economici di varia natura. Tra questi spiccano agenzie di viaggi e tour operators, concessionari auto, istituti bancari, aziende per la fornitura di energia elettrica, gas e acqua, aziende di trasporto marittimo o aereo, aziende produttrici o distributrici di beni di largo consumo, Federazioni Nazionali e Associazioni sportive.»

Secondo l’Ivass, nel 61% dei casi le coperture assicurative si basano su un premio inferiore ai 30 euro, ma non mancano le polizze che prevedono un versamento superiori ai 100 euro. Per quanto concerne l’assenza di costi aggiuntivi, inoltre, l’IVASS sottolinea che: «In molti casi viene dichiarata la gratuità della copertura assicurativa, aspetto che dovrà essere approfondito per accertare che i relativi costi non siano ribaltati sui consumatori dai fornitori del bene/servizio principale.»

=> Leggi come aumentano le polizze assicurative RCA

Una delle conseguenze di tale meccanismo, tuttavia, riguarda proprio l’adesione spesso inconsapevole a polizze assicurative che spesso non vengono sfruttate dai clienti, ignari di averle sottoscritte: proprio per questo l’IVASS ha inviato i dati dell’indagine all’Autorità Antitrust, al Garante privacy e all’Autorità per l’Energia.

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?