Reti d’impresa: PMI chiedono proroga incentivi

di Barbara Weisz

scritto il

La detassazione degli utili reinvestiti dalle reti d'impresa è in scadenza: RetImprese (Confindustria) chiede una proroga per altri tre anni, raddoppiando risorse e soglia di agevolazione.

Esenzione fiscale per gli utili reinvestiti delle Reti d’impresa: prevista dalla Legge 112/2012 (articolo 42, comma 2-quater) fino al periodo d’imposta 2012 (dichiarazioni 2013), è in scadenza senza che vi siano stati provvedimenti di rinnovo. Eppure gli effetti sono stati notevoli: i contratti di rete sono passati da sette a quasi mille in tre anni, coinvolgendo circa 5mila imprese.

Le richieste delle imprese

Si tratta di innovative formule di aggregazioni fra PMI che producono reddito, occupazione, innovazione con un investimento sostenibile per lo (48 milioni di euro in tre anni), richieste di sospensione d’imposta superiori agli stanziamenti ed utili detassati pari al 75,4% nel 2011, 86,5% nel 2012 e 83% nel 2013. RetImpresa chiede:

  • proroga dell’incentivo per il prossimo triennio
  • stanziamento di 100 milioni di euro
  • fino a 2 mln di di utili detassabili ogni anno per ogni impresa

Il rischio, in mancanza di proroga della detassazione, è che a fronte di una crescita delle reti d’impresa e dei relativi benefici per la competitività del tessuto produttivo delle PMI sparisca un incentivo fondamentale proprio nel momento in cui le imprese hanno più bisogno di stimoli per agganciare la ripresa.