Garante Privacy: Telemarketing, solo database pre 2005. Attenti alle multe

di Noemi Ricci

scritto il

Aziende avvisat: il Garante Privacy ha precisato che le società di telemarketing potranno utilizzare, fino al 31 dicembre 2009, solo i dati presenti nei database creati prima dell'agosto 2005

Presto in Gazzetta Ufficiale il provvedimento del Garante per la Privacy in merito alle regole per le società di telemarketing che desiderino utilizzare i dati degli abbonati per attività di promozione avvalendosi della deroga prevista dal decreto Milleproroghe.

Fino al 31 dicembre 2009, le aziende che intendano promuovere prodotti e servizi o proporre offerte commerciali, potranno contattare solo gli utenti presenti negli elenchi telefonici precedenti al 1 agosto 2005.

Le aziende che utilizzeranno il periodo di proroga per ottenere il consenso degli interessati per futuri contatti – o per cedere a terzi i dati utilizzati – saranno punibili con sanzioni amministrative che vanno da 30 mila a 180 mila euro, fino a 300mila euro nei casi più gravi.

È dunque importante che le società siano in grado di documentare che la banca dati, contenente i numeri telefonici e gli indirizzi degli abbonati, sia stata effettivamente creata prima del 1 agosto 2005 e ne dovranno dare comunicazione al Garante entro 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta.

I dati potranno essere utilizzati solo a scopi promozionali dalle società stesse che non potranno cederli a nessun titolo ad altre aziende, e non potranno utilizzarli per acquisire nuove informazioni o il consenso degli abbonati ad effettuare chiamate dopo la data del 31 dicembre 2009.

Gli utenti contattati dovranno essere informati su quale società li sta chiamando e sui loro diritti, tra i quali il diritto di non essere più contattato.

I Video di PMI

Come avviare una Srl Semplificata