Agenzia Entrate e Sicurezza: pronto modello Pmi per il credito d’imposta

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

L'Agenzia delle Entrate ha approvato il modello per l'istanza di richiesta del credito di imposta a favore delle Pmi, per misure di sicurezza e sistemi di pagamento elettronico

L’innovazione e la sicurezza aziendale sono in genere sinonimo di spese e investimenti. Ebbene, per venire incontro – anche se in minima parte – ad uno scenario di mercato che non può ignorare certe esigenze, l’Agenzia delle Entrate, con un provvedimento
emanato in data 31 marzo 2008, ha determinato una nuova possibile scelta sul credito d’imposta pensato per le Pmi, e relativo a due categorie specifiche legate proprio al mondo dell’innovazione e della sicurezza.

In particolare è stato approvato il modello da utilizzare per ottenere il credito d’imposta relativo all’acquisizione e alle procedure di installazione di impianti e attrezzature di sicurezza e di sistemi di pagamento elettronico.

Il modello può essere utilizzato da differenti categorie di Pmi, sia che commercializzino beni al dettaglio che all’ingrosso.

Il riferimento normativo per questo tipo di agevolazione è la Finanziaria 2008, nello specifico l’art. 1, commi da 228 a 232 e da 233 a 237.

La compilazione e la trasmissione del documento è a carico della piccola e media impresa, che deve presentare istanza per via telematica all’Agenzia delle Entrate. Per quest’anno le domande possono presentarsi dalle ore 10.00 del giorno 28 aprile 2008.

I dati della richiesta devono essere presentati utilizzando il software specifico per l’inserimento denominato CREDITOSICUREZZA, che sarà reso disponibile in modalità gratuita a partire dal 15 aprile 2008.

.