GDPR e videosorveglianza

Risposta di

Noemi Ricci

scritto il

Elisabetta chiede

Ho una piccola attività commerciale e devo installare l’impianto di videosorveglianza. Rispetto all’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali (GDPR), quali sono gli adempimenti che devo mettere in atto per essere a norma?

Noemi Ricci risponde

In attesa di una maggiore chiarezza normativa, ovvero in attesa del provvedimento di armonizzazione che avrà appunto l’onere di chiarire quale sarà il rapporto tra tutta la normativa precedentemente emessa e il GDPR, dal punto di vista della videosorveglianza è opportuno ricordare che esistono già una serie di provvedimenti del Garante in materia.

A questo punto la domanda può essere interpretata nei termini di variazioni significative rispetto al passato. La risposta, focalizzando l’attenzione sul solo quesito, può individuarsi nella necessità di una maggiore attenzione sul tema dell’informativa che, nella versione estesa, dovrà esplicitare tutte le informazioni richieste dagli articoli 12-14 del GDPR e altre eventuali informazioni accessorie, tra cui:

  • dati di contatto DPO;
  • base giuridica del trattamento;
  • interesse legittimo alla base giuridica del trattamento;
  • periodo di conservazione dei dati;
  • diritto di opposizione;
  • cancellazione;
  • reclamo.

Con l’occasione si evidenzia che, nel caso di nuova installazione, ha un valore ancora più significativo il tema della privacy by design (art. 25 GDPR) che prevede la gestione dei temi privacy fin dalla progettazione.