Scadenze fiscali e proroghe

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Il Governo proroga le scadenze fiscali che intercorrono tra l'1 e il 20 del mese, rimandandole a giorno 20. Tuttavia, rimane il 5 agosto il termine ultimo per gli studi di settore

Tempo di ferie: le aziende potrebbero trovarsi in difficoltà nel rispettare le previste e imminenti scadenze fiscali, ragion per cui – come di consueto – in questo periodo da almeno quattro anni, le scadenze che intercorrono tra i giorni 1 e 19 agosto saranno prorogate. La conferma viene dal decreto del presidente del Consiglio dei Ministri, in Gazzetta Ufficiale da ieri.

Il nuovo termine per tutti i versamenti in scadenza, compresi i pagamenti Inps, premi Inail e contributi Enpals (lavoratori dello spettacolo), sarà il 20 Agosto.

Rimandati anche gli adempimenti fiscali e previdenziali da dichiarare con modello F24, la cui proroga consentirà un ritardo di quattro giorni rispetto alla data prevista (16 agosto) senza alcuna maggiorazione. Inoltre, lo spostamento al 20 Agosto riguarda anche le rate di Unico, che scadono il 2 del prossimo mese.

A non beneficiare della proroga saranno invece i contribuenti soggetti a studi di settore per i versamenti in saldo 2009 ed acconto 2010, e che pagano le somme di Unico con la maggiorazione dello 0,4%: per loro rimane fissato il termine del 5 Agosto.

Importante ricordare che il termine riguarda quei contribuenti interessati dagli studi di settore tenuti ala dichiarazione unificata con modello Unico 2010, che non abbiano effettuato i versamenti entro il 6 luglio.

I Video di PMI

Flat tax: come funziona