Deduzioni fiscali: niente deducibilità RC auto dal 2014

di Noemi Ricci

scritto il

Deduzioni fiscali, stop per la componente SSN delle RC auto: ecco come cambia la deducibilità delle auto aziendali e non.

Tempo di dichiarazione dei redditi: tra le deduzioni fiscali che quest’anno si preparano a venire meno si ricorda la spesa per la componente SSN dell’RC auto. Già la Riforma del Lavoro (Legge 92/2012, articolo 4) aveva rimodulato la deducibilità delle polizze assicurative, consentendo di scaricare la sola parte che eccede i 40 euro.

=> Modello 730: detrazioni RC auto più rigide

Dall’anno d’imposta 2014, però, verrà meno anche questo tetto, e dalle prossime dichiarazioni 2015 nessuno potrà più portare in deduzione – ai fini IRPEFIRES e IRAP – la quote per il servizio sanitario nazionale e che versiamo con il premio RC auto. A stabilirlo è stato il Decreto IMU (comma 2-bis, articolo 12, DL IMU  n. 102/2013, convertito nella Legge 124/2013): il contributo al Servizio Sanitario nazionale (CSSN) sulle assicurazioni auto non sarà più deducibile fiscalmente, né ai fini delle imposte sui redditi delle persone fisiche né ai fini IRAP, con effetti anche per imprese e professionisti.

Deduzioni fiscali 2014

In sintesi, ancora per le dichiarazioni fiscali di quest’anno (sui premi assicurativi versati nel 2013) vale la regola per cui è possibile portare in deduzione la quota per SNN dell’RC auto che superi la franchigia di 40 euro. Dal prossimo anno, tuttavia, l’agevolazione scompare del tutto.

“A decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2014, il contributo previsto nell’articolo 334 del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, è indeducibile ai fini delle imposte sui redditi e dell’imposta regionale sulle attività produttive. A decorrere dal medesimo periodo d’imposta cessa l’applicazione delle disposizioni del comma 76 dell’articolo 4 della legge 28 giugno 2012, n. 92”.

=>Scarica il Modello 730/2014

=>Scarica le istruzioni di compilazione

Fino allo scorso anno imprese e professionisti potevano portare in deduzione le spese di assicurazione relative ai veicoli aziendali (art. 164 del TUIR) nelle quali viene preso in considerazione anche il CSSN, pari al 10,5% dei premi dovuti. Ora sarà necessario scomputare dal costo dell’assicurazione tale contributo perché divenuto integralmente indeducibile.

Dichiarazione dei redditi: guida alla compilazione del 730/2014

I Video di PMI

Incentivi auto ed ecotassa 2019-2021