Studi di Settore: posizione online e scadenze

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Studi di Settore: invio delle giustificazioni per le anomalie entro febbraio, consultazione online della posizione sul nuovo Cassetto Fiscale fornito dall'Agenzia delle Entrate a imprese e professionisti.

Due importanti avvisi in ambito Studi di Settore per imprese, professionisti e Partite IVA in generale:

  • il primo riguarda la scadenza del 28 febbraio per inviare all’Agenzia delle Entrate eventuali giustificazioni su situazioni di non congruità, normalità o coerenza, con riferimento al periodo d’imposta 2011.
  • il secondo è l’avvio del nuovo servizio di consultazione online della propria posizione relativa agli Studi, tramite il Cassetto fiscale online riservato ai titolari di Partita IVA.

=> Leggi le novità 2013 per gli Studi di Settore 

Comunicazione online

L’invio della comunicazione delle motivazioni a monte di eventuali scostamenti, implica la compilazione del campo Annotazioni del modello per gli Studi di Settore inviato lo scorso ottobre, in cui inserire entro fine febbraio le eventuali motivazioni che giustificano l’esistenza di anomalie rispetto ai risultati di Gerico.

=>Leggi come giustificare le anomalie sugli Studi di Settore

La comunicazione può avvenire sia direttamente che tramite intermediari abilitati, in ogni caso utilizzando la piattaforma dell’Agenzia seguendo il percorso: “Segnalazioni 2012” da “Home > Cosa devi fare > Dichiarare > Studi di settore e parametri > Studi di settore > Compilazione – Software di compilazione per l’invio di segnalazioni”.

Cassetto fiscale

Per conoscere invece la propria posizione in merito agli Studi di Settore è ora disponibile il nuovo servizio online “Cassetto fiscale” riservato ai titolari di Partita Iva, che possono accedervi per via telematica tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per accedere è necessario disporre del codice PIN rilasciato dall’Agenzia delle Entrate, per gli utenti di Fisconline, o del proprio codice personale, per quelli Entratel.

Una volta autenticati ed entrati nel “Cassetto fiscale” sarà visibile la voce “Studi di Settore” con tutte le informazioni ad essi relative, anche se per ora sono limitate al periodo di imposta 2010. A pieno regime, sono visionabili:

  • le anomalie emerse in base dei controlli telematici volti a verificare la coerenza dei dati indicati nel modello Unico 2011 e nel software Gerico 2011;
  • gli inviti a presentare il modello Studi per chi non lo ha inviato correttamente;
  • le comunicazioni delle anomalie presenti nei dati degli Studi di Settore, inviate ai contribuenti tramite raccomandata o agli intermediari tramite il canale Entratel;
  • le risposte, le giustificazioni o i chiarimenti inviati dal contribuente o dall’intermediario incaricato.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti