Credito di imposta per assunzioni: in vigore riduzione costi lavoro

di Francesca Vinciarelli

scritto il

In vigore la riduzione del costo del lavoro per le imprese che assumono personale qualificato senza limiti temporali e di destinazione: come ottenere il credito d'imposta in base al nuovo Decreto Sviluppo 2012.

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 147 del 26 giugno 2012 del Decreto Sviluppo (DL n.83/2012) entrano in vigore nuovi incentivi e detrazioni del piano di “Misure urgenti per la crescita del Paese”.

Tra queste, è ora in vigore anche la riduzione del costo del lavoro per le imprese che assumono – senza alcun limite temporale –  personale qualificato a tempo indeterminato (articolo 24 del Decreto Sviluppo):

Scarica il Decreto Sviluppo 2012

Si tratta di agevolazioni fiscali concesse sotto forma di credito d’imposta del 35% sul costo che il datore di lavoro sostiene per le assunzioni a tempo indeterminato, per un massimo di 200mila euro annui ad impresa.

Le assunzioni devono riguardare personale con profili altamente qualificati, ovvero in possesso di un dottorato di ricerca universitario o di laurea magistrale in discipline di ambito tecnico o scientifico.

Il titolo può essere stato conseguito presso una delle Università italiane o anche all’estero se la laurea o il dottorato sono riconosciuti equipollenti in base alla legislazione vigente.

Per poter fruire del contributo bisogna fare domanda online (deve essere inviata un’istanza telematica) con le modalità predisposte dal Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

I Video di PMI

I contratti di lavoro dopo il Jobs Act