Scadenze fiscali: IVA, IRAP e UNICO 2015

di Barbara Weisz

scritto il

Entro il 30 settembre la trasmissione in via telematica di UNICO 2015, termine ultimo anche per dichiarazioni IVA annuale e IRAP, nonché per la scelta dell'8, 5 e 2 per mille.

Scadenze fiscali di settembre per le dichiarazioni dei redditi: Modello UNICO 2015, dichiarazione annuale IVA e IRAP, scelta 8, 5 e 2 per mille per coloro che non presentano la dichiarazione. Vediamo in breve tutte i termini con relativi adempimenti.

=> Tutte le scadenze fiscali di settembre

Partiamo con UNICO 2015, la dichiarazione dei redditi di imprese e autonomi. Va presentato direttamente al Fisco, in via telematica. Hanno potuto effettuare la presentazione cartacea fra il 2 maggio e il 30 giugno solo alcune categorie di contribuenti: chi possiede redditi dichiarabili con il 730 non può presentare UNICO presentarlo, oppure deve integrarlo dichiarando alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello UNICO (RM, RT, RW, AC), o ancora presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

=> Modello UNICO 2015: notizie e istruzioni

In tutti gli altri casi, la scadenza per la presentazione di UNICO 2015 è il 30 settembre, in relazione a tutti i modelli: persone fisiche, società di capitali, società di persone, enti commerciali non equiparati, gruppi imprenditoriali (consolidato nazionale e mondiale). Attenzione: i contribuenti che, pur essendo obbligati alla trasmissione telematica, presentano UNICO 2015 in modalità cartacea, commettono una violazione con sanzione da 258 a 2.065 euro, per dichiarazione non redatta in conformità con il modello approvato.

Entro il 30 settembre c’è un adempimento fiscale anche per i contribuenti esonerati dalla presentazione della dichiarazione, con la scelta della destinazione 8, 5 e 2 per mille. Bisogna presentare apposita scheda in busta chiusa, tramite ufficio postale, CAF e intermediari abilitati, oppure utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate. Importante: la busta riporta la dicituraScheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF“, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente, contenendo la scheda integrale, anche se il contribuente ha espresso soltanto una delle scelte consentite (8, 5 o 2 per mille dell’IRPEF).

Il 30 settembre è il termine per la dichiarazione IVA annuale e per la dichiarazione IRAP.

In tutti i casi, è possibile il ravvedimento operoso nei successivi 90 giorni, quindi entro il 29 dicembre 2015, con sanzione ridotta di 25 euro.