Tratto dallo speciale:

Scadenze fiscali di settembre 2015

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le scadenze fiscali che attendono a settembre 2015 le piccole e medie imprese e i professionisti.

Agosto, con le sue scadenze fiscali, è quasi volto al termine mentre si avvicinano quelle del mese di settembre: ecco le principali date che PMI e professionisti devono segnare sul calendario.

10 settembre

Entro il 10 settembre deve essere presentato il modello UNI/2014.

=> Dichiarazioni 2015: calendario scadenze

15 settembre

Entro il 15 settembre:

  • i soggetti IVA devono effettuare l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  • gli esercenti commercio al minuto e soggetti della grande distribuzione devono effettuare la registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente.

16 settembre

Entro il 16 settembre:

  • deve essere versata la terza rata del contributo soggettivo annuo minimo;
  • va presentata la dichiarazione ENPACL alla Cassa di Previdenza da parte dei consulenti del lavoro, dichiarando il reddito ai fini IVA, anche qualora fosse pari a zero;
  • deve essere versata la seconda rata dell’imposta sostitutiva per la Rivalutazione dei Beni d’Impresa effettuata nel bilancio 2013 con il codice tributo 1811;
  • a dichiarata l’imposta sostitutiva per l’eventuale affiancamento del saldo attivo utilizzando il codice tributo 1813;
  • i soggetti IVA esercenti del commercio al minuto sono chiamati alla registrazione delle operazioni relative al mese di agosto;
  • i soggetti IVA vanno devono emettere le fatture differite relative ai beni consegnati o spediti nel mese di agosto;
  • devono essere annotati i documenti riepilogativi fatture di vendita e di acquisti effettuate nel mese precedente di ammontare inferiore ai 300 euro;
  • i sostituti d’imposta devono versare le ritenute d’acconto per i redditi da lavoro autonomo, dipendente e di capitale per i redditi corrisposti ad agosto (codici tributo 1038 e 1040);
  • i contribuenti IVA devono presentate all’Agenzia delle Entrate i dati delle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese di agosto;
  • va versata la rata relativa all’IVA a saldo per il 2015;
  • le partite IVA devono versare le imposte a saldo dell’anno precedente e il primo acconto per l’anno in corso.

21 settembre

Prorogati al 21 settembre la presentazione del modello 770/2015 e i termini per l’invio telematico da parte dei datori di lavoro all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche (CU) relative ai professionisti autonomi.

=> CU 2015 autonomi con proroga

22 settembre

Il 22 settembre scadono i termini per la dichiarazione mensile CONAI per il pagamento del contributo ambientale che interessa i produttori e gli importatori di imballaggi relativa al mese precedente.

25 settembre

Entro il 25 settembre gli operatori intracomunitari con obbligo mensile sono chiamati alla presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente.

28 settembre

Entro il 28 settembre:

  • va presentato il modello UNICO PF cartaceo, presentazione tardiva entro novanta giorni dalla scadenza del termine, sanando la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi e della scheda contenente la scelta per la destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’IRPEF.

30 settembre

Entro il 30 settembre:

  • deve essere trasmesso il modello UNICO 2015, la dichiarazione dei redditi deve essere trasmessa in formato telematico per persone fisiche, società di persone, società di capitali e enti non commerciali;
  • deve essere trasmesso il modello di dichiarazione IRAP 2015;
  • vanno presentate le domande di rimborso IVA estera relativa all’anno precedente;
  • va inviato, per via telematica, il modello 5 dell’autoliquidazione dell’anno precedente e quarta rata contributi minimi obbligatori da parte degli avvocati.

.

I Video di PMI

Come aprire una società tra professionisti