Tratto dallo speciale:

Precompilata IVA: online le bozze del 3° trimestre

di Redazione PMI.it

scritto il

Precompilata IVA con con le operazioni dal 1° luglio 2021: registri disponibili sul portale “Fatture e corrispettivi”, da modificare o accettare.

Precompilata IVA al via per 2 milioni di contribuenti: dal 13 settembre sono disponibili le bozze dei registri IVA del terzo trimestre 2021. Le regole di compilazione e accesso (diretto o da parte di operatori e intermediari delegati) sono contenute nel provvedimento 183994/2021 dell’Agenzia delle Entrate. Nel documento sono stabilite anche le attività di memorizzazione dati e la tenuta dei registri convalidati, i criteri di elaborazione delle bozze dei registri IVA (allegato A) e le specifiche tecniche per la fornitura dei registri precompilati (allegato B).

Semplificazioni

Utilizzando i dati provenienti da fatture elettroniche, comunicazioni transfrontaliere e corrispettivi giornalieri, l’Agenzia mette a disposizione le bozze dei registri IVA e le comunicazioni delle liquidazioni periodiche (LIPE). Dalle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022, sarà disponibile anche la bozza della dichiarazione annuale. Chi convalida i registri per tutti i trimestri del 2022, infatti, dal 2023 troverà nella propria area riservata anche la Dichiarazione annuale IVA precompilata.

L’integrazione entro il mese successivo al trimestre di riferimento o l’accettazione di tali bozze (ossia con la loro convalida) comporta la decadenza dell’obbligo di tenuta dei registri delle fatture emesse e degli acquisti da parte del soggetto passivo IVA.In pratica, i contribuenti che accettano o modificano i dati delle operazioni effettuate dal 1° luglio 2021, possono beneficiare dell’esonero dalla tenuta dei registri.

Con la convalida o integrazione, inoltre, l’Agenzia procede all’elaborazione della bozza e del modello F24 per il pagamento delle somme risultanti. Chi utilizzerà i registri IVA precompilati potrà anche accedere, dal 6 novembre, alla comunicazione delle liquidazioni periodiche (LIPE), precompilata in bozza per il trimestre di riferimento.

Destinatari

Nella fase sperimentale del progetto (anni d’imposta 2021 e 2022) i destinatari sono operatori IVA residenti e stabiliti in Italia che effettuano la liquidazione trimestrale dell’IVA per opzione, ad esclusione di alcune categorie, come quelli che operano in particolari settori  o per i quali sono previsti regimi speciali (come editoria, vendita di beni usati, agenzie di viaggio) o che adottano particolari regole di determinazione e versamento dell’IVA (commercianti al minuto o soggetti che erogano prestazioni sanitarie). Esclusi anche i soggetti che applicano l’IVA separatamente o che aderiscono alla liquidazione di gruppo. Dal 2022 partecipano alla sperimentazione anche i soggetti in regime di IVA per cassa.

Attenzione: il soggetto passivo IVA che in base alle informazioni disponibili non sia stato individuato come appartenente alla platea, ma che ha le caratteristiche per esserne incluso, può segnalare tale circostanza e accedere ai documenti IVA precompilati.

Calendario 

Le bozze dei registri mensili sono alimentate in via continuativa con i dati delle fatture elettroniche e delle comunicazioni delle operazioni transfrontaliere compilate e trasmesse al Sistema di interscambio (SDI) secondo i criteri indicati nella Guida operativa pubblicata sul portale Fatture e corrispettivi. Nelle bozze sono disponibili, dal primo giorno del mese in lavorazione e fino al mese successivo al trimestre di riferimento, le bozze da visualizzare, modificare o integrare. Per il terzo trimestre 2021, l’accesso è consentito dal 13 settembre e le eventuali modifiche fino a fine ottobre. Le bozze LIPE sono  disponibili dal sesto giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento, mentre la bozza della dichiarazione annuale dal 10 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento.

Funzionalità

I documenti, all’interno del portaleFatture e corrispettivi” sono accessibili le funzionalità per i vari usi: visualizzare, consultare, stampare e salvare i dati, estrarre e modificare le bozze, per una elaborazione più puntuale delle comunicazioni. Nell’applicativo dedicato, inoltre, sarà disponibile una sezione informativa con la guida pratica all’utilizzo di tutte le funzionalità previste. Dopo l’autenticazione al portale, i documenti precompilati sono visualizzabili tramite applicativo web dedicato, organizzati in aree distinte. Fin da subito sono online le prime due:

  • “Profilo soggetto IVA”, con i dati anagrafici, l’appartenenza o meno alla platea e la percentuale soggettiva di detraibilità,
  • Registri IVA mensili”, per visualizzare, modificare, integrare, convalidare ed estrarre i dati delle bozze dei registri IVA precompilati.

NB: in alternativa all’utilizzo diretto, infatti, è consentito di estrarre e stampare le bozze (in formato xml) e importarle nei propri applicativi o utilizzarle per un confronto con i dati in proprio possesso.